Anffas Modica. Cena solidale per ristrutturare il nuovo centro

0
606

Una cena solidale per raccogliere fondi per ristrutturare i locali che serviranno ad ospitare il nuovo centro diurno “Andiamo da Ciccio”, destinato ad accogliere le persone con disabilità. A promuoverla, per la prima volta, è l’Anffas Onlus di Modica che ha programmato questo particolare appuntamento per il prossimo 20 marzo, a partire dalle 20,30, presso la suggestiva villa “Torre del Mare” di Ispica, messa a disposizione dalla famiglia Fratantonio. A fianco dell’Anffas, per questa particolare occasione, ci sarà anche l’Istituto Alberghiero “Principi Grimaldi” di Modica che ha fin da subito aderito grazie alla convinta disponibilità di studenti e docenti che si occuperanno della cucina e del servizio in sala. Numerose le aziende che offriranno le materie prime in modo da garantire la buona riuscita dell’evento. “Sarà una straordinaria occasione di incontro tra il mondo del volontariato e la generosità del territorio – spiega Giovanni Provvidenza(nella foto), presidente Anffas Onlus Modica – Tanti sono infatti i partner che hanno scelto di sostenerci e che ringrazieremo con un attestato a conclusione della serata. I fondi raccolti serviranno a ristrutturare i locali del nuovo centro diurno “Andiamo da Ciccio”, un traguardo ambizioso che da molto tempo Anffas mira a raggiungere e che vorrebbe dedicare proprio al fondatore dell’associazione locale, riprendendo una frase “storica” che i familiari pronunciavano accompagnando i propri ragazzi a quello che allora era solo un piccolo centro socio-educativo”. Sarà una serata ricca di sorprese: i partecipanti potranno assaporare le eccellenze del territorio, lasciarsi trascinare dall’allegria dei clown dottori dell’associazione “Ci Ridiamo Su”, prendere parte ad un’asta solidale, ascoltare ottima musica. “Siamo in prima linea anche per questa attività – spiega Bartolo Saitta, dirigente scolastico dell’Istituto Alberghiero Principi Grimaldi – La nostra realtà spesso abbraccia progetti solidali come questo, davvero importante e particolare promosso dall’Anffas. Speriamo in una forte partecipazione da parte del territorio per così sostenere questa causa”. In questi anni, l’Anffas ha percorso molta strada, riuscendo a rispondere sempre meglio ai bisogni delle persone con disabilità e delle loro famiglie. Se ci è riuscita e se vuole continuare a farlo, è anche grazie alla generosità del territorio a cui, anche in questa occasione, vuole fare appello. E’ possibile avere informazioni o prenotarsi, entro il 18 marzo, ai seguenti contatti: tel 0932/762877 o mob 348/4764054, mail info@anffasmodica.it. Il costo della cena è di appena 25 euro. 26 febbraio 2020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

uno × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.