Una condanna e due assoluzioni per furto in gioielleria a Ragusa

Gli imputati erano tre: uno ha patteggiato un anno e otto mesi di reclusione. Si tratta di Pietro Daraia, 42 anni, originario di Imola ma residente a Ragusa, difeso dall’avvocato Alessandro Agnello. Due sono stati assolti per non avere commesso il fatto nonostante il pubblico ministero, Sonia Vizzini, ne avesse chiesto la condanna a un anno e quattro mesi. Si tratta di Lucia Pancari, 41 anni, ragusana, difesa dall’avvocato Gianluca Gulino, e di Salvatore Laurentino, 60 anni, originario di Palermo, anche lui residente a Ragusa, difeso dall’avvocato Alessandro Agnello. Il processo si è celebrato davanti al giudice unico, Elio Manenti e riguardava il furto in una gioielleria di Ragusa. Erano stati arrestati nel gennaio del 2019 dalla polizia. Daraia era finito in carcere, gli altri due ai domiciliari. Nel periodo di Natale del 2018 un terzetto aveva più volte fatto visita alla gioielleria con la scusa di acquistare dei monili di oro. Avevano conquistato la fiducia del gioielleria e poi avevano messo in atto il furto.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI