La Mondadori bookstore di Modica inaugura la rassegna “Invito”

0
772

Venerdì 31 gennaio, alle 20, la Libreria Mondadori Bookstore di Modica nel nuovo punto vendita di Piazzale Domenico Bruno,  a Modica, ha il piacere di dare inizio al primo appuntamento della rassegna “Invito”. Si tratta di un ciclo di incontri che fin dal titolo dichiarano la precisa volontà di voler condividere lo spazio della libreria per dedicarlo a momenti di riflessione. “Le librerie devono essere capaci di soddisfare curiosità, crearne di nuove, essere strumento di conoscenza, essere parte del tessuto urbano, luogo di ritrovo e di circolazione delle idee” dichiara Piera Ficili titolare delle Mondadori Bookstore di Modica.

 “Invito” si articolerà in incontri a cadenza mensile, con diversi relatori su tematiche differenti: “Invito alla fotografia”, “Invito alla tradizione” e “Invito alla lettura”.

Il primo degli incontri in calendario curato da Marcella Burderi si apre con la fotografia d‘autore dedicata al panorama.  Nata dalla collaborazione tra la Mondadori e il Gruppo Fotografico Luce Iblea la sezione della rassegna dedicata alla fotografia sarà condotta dall’avvocato Pippo Pappalardo, catanese, stimato critico nel mondo della fotografia italiana. Insieme al critico scopriremo che una semplice foto rappresenta un punto di partenza dal quale sviluppare un intrigante percorso che si snoda tra cultura della fotografia e la personale visione dell’immagine interpretata per le emozioni che suscita. La fotografia, come qualunque altra opera frutto di immaginazione, non può essere letta secondo criteri asettici intrisi di nozionismo, ma appunto per essere pienamente goduta va interpretata evocando e provocando le nostre individuali emozioni. Afferma Marcella Burderi: “è un privilegio poter incontrare l’avvocato Pappalardo, ascoltare il suo punto di vista su una immagine e percorrere con lui il sentiero del suo racconto affabulatore eppure mai mendace, affascinante, libero e diretto. Con lui sperimenteremo incontri densi di aneddoti e riflessioni. Quello di venerdì 31 sarà infatti il primo di cinque appuntamenti nel quale il critico, una sorta di prestigiatore capace di affascinare lo spettatore con i suoi trucchi, regalerà a chi lo ascolta, l’illusione d’una realtà magica e ne catturerà l‘attenzione dentro lo spazio immaginario che il suo racconto evoca”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

3 × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.