Perseguitava la sua ex convivente. Ragusa, condannato a un anno

Era accusato di aver perseguitato la sua ex convivente perché non voleva accettare la fine della loro relazione: si tratta di un 52enne di Ragusa, imputato nel procedimento penale al tribunale di Ragusa che si è ora concluso con la condanna di primo grado alla pena di un anno di reclusione e 6.000 euro di risarcimento danni in favore della parte civile. La vittima, una 45enne di Ragusa, aveva denunciato mesi di appostamenti, aggressioni, telefonate, sms e pedinamenti che avevano reso un incubo la sua vita e quella del suo nuovo compagno, pure lui preso di mira dallo stalker. La sentenza di condanna a carico dell’imputato è stata emessa dal giudice unico Vincenzo Ignaccolo in continuazione tra i reati di stalking e di lesioni. Il pm Diana Iemmolo aveva invocato la condanna ad un anno e 4 mesi. La difesa aveva chiesto l’assoluzione perché il fatto non costituisce reato ed in subordine per mancanza di prove. Le motivazioni della sentenza saranno dunque depositate entro 90 giorni.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI