Modica. Il M5S contro le ricerche di idrocarburi e le trivellazioni con atti concreti a tutti i livelli

0
654

Nell’ultimo Consiglio Comunale di Modica dello scorso 16 ottobre il Movimento 5 Stelle ha ancora una volta ribadito la propria posizione ferma ed intransigente contro le attività di ricerca di idrocarburi e le trivellazioni nel Val di Noto come in tutta la Sicilia.
Il Consigliere Marcello Medica, infatti, è stato molto chiaro ed esplicito: da un lato ha espresso la netta contrarietà dell’intero M5S di Modica, che in lui si riconosce, alle operazioni di ricerca di idrocarburi nel Val di Noto già autorizzate da un decreto dell’Assessorato regionale del Territorio e dell’Ambiente; dall’altro ha denunciato la tarda e blanda azione dell’Amministrazione Comunale e del Presidente del Consiglio che ha convocato la seduta consiliare, sulla impellente questione delle “Trivellazioni in Val di Noto”, richiesta con carattere d’urgenza dalle opposizioni (Forza Italia esclusa) l’11 settembre scorso, soltanto per il 10 ottobre – poi rinviata al 16 – e cioè a distanza di un mese.
“Il Movimento 5 Stelle di Modica – ha dichiarato il Consigliere Medica in aula – ci tiene a precisare che il problema delle trivellazioni in zone come le nostre, stracolme di bellezze naturalistiche e paesaggistiche, nonché soggette a vincoli di ogni genere, è un problema atavico e una minaccia continua che può diventare compromettente per la nostra economia basata essenzialmente sull’agricoltura e sul turismo, nonché per la salute dei cittadini. Ed è per questo che tale problematica necessita di risposte chiare e univoche da parte di ogni istituzione a qualsiasi livello ma, nel frattempo, credo che anche questo civico consesso debba esprimersi in maniera chiara e senza alcun tentennamento per dire ancora una volta no alle trivellazioni nel Val di Noto e ad ogni altra attività preliminare connessa.
Se da un lato, infatti, tali attività prettamente industriali condotte da società estere potrebbero generare qualche posto di lavoro temporaneo e anche qualche royalties, dall’altro vanificherebbero tutti gli sforzi e le azioni messe in campo ieri come oggi per promuovere lo sviluppo turistico nell’intero Sudest siciliano. Il M5S, pertanto, esprime la sua totale contrarietà a tali e simili scelte a livello regionale e invita tutto il Consiglio Comunale a stilare un documento in tal senso da far recapitare a tutti gli enti istituzionali coinvolti”.
Anche a livello regionale vi è stata una presa di posizione forte, già nell’agosto scorso, con un’interrogazione a risposta orale, a firma di tutti i venti deputati regionali del M5S, indirizzata al Presidente della Regione e all’Assessore regionale del Territorio e dell’Ambiente, avente ad oggetto «Chiarimenti su D.A. n. 304/gab del 5.7.2019 recante esito positivo alla procedura ‘Screening’ della Valutazione di Incidenza Ambientale per l’intervento di rilievi geofisici presentato dalla società “Panther Eureka s.r.l.”».
A livello nazionale, attraverso l’art. 11-ter del DL Semplificazioni (c.d. “stop alle trivellazioni”) il Governo ha sospeso direttamente per diciotto mesi – da febbraio di quest’anno ad agosto del prossimo anno – i procedimenti e le concessioni in essere relativi a permessi di prospezione e ricerca di idrocarburi liquidi e gassosi, sia per aree in terraferma che in mare.
Infine, ricordiamo che tutti i parlamentari M5S delle tre province coinvolte da tali possibili ricerche (Ragusa, Siracusa e Catania), il 28 settembre scorso, hanno firmato e presentato ricorso contro il decreto assessoriale regionale di autorizzazione che consente nel nostro territorio queste pericolose attività di ricerca.
Il M5S Modica auspica, a questo punto, che l’intero Consiglio Comunale si esprima univocamente attraverso un ordine del giorno per dire no a voce alta a queste attività e preservare il territorio di tutto il Val di Noto e la Sicilia tutta da altri progetti e altre richieste di indagini magari già presentati alla Regione Siciliana.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

4 × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.