Architetti e Ingegneri si mobilitano a Ragusa per la prevenzione sismica

0
367

Giornata nazionale della prevenzione sismica: in provincia di Ragusa, quest’anno, il punto informativo sarà allestito al centro commerciale Le Masserie di via Achille Grandi 26 a Ragusa. L’appuntamento è in programma domenica 20 ottobre dalle 10 alle 18 ed è organizzato dagli ordini provinciali degli ingegneri e degli architetti.
L’evento è promosso dalla fondazione Inarcassa, dal Consiglio nazionale degli architetti e dal Consiglio nazionale degli ingegneri, con il patrocinio di Inarcassa ed il supporto scientifico del Consiglio superiore dei lavori pubblici, del dipartimento Protezione civile, della conferenza dei rettori Università italiane, della rete dei laboratori universitari di ingegneria sismica.

Lo slogan della Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica “Diamoci una Scossa!” ha inteso parafrasare Diamoci una mossa, in quanto si è deciso di non limitarsi alle parole, seppur importanti, ma di dar vita ad un programma di “prevenzione attiva” offrendo al cittadino un incentivo reale per migliorare la sicurezza della propria abitazione.
Non solo dunque una campagna informativa, ma un’iniziativa che permettesse di passare concretamente “dal sapere al fare” con visite tecniche informative presso le abitazioni da parte di architetti e ingegneri esperti in rischio sismico.

“Si tratta di un’iniziativa – spiegano dagli ordini provinciali degli ingegneri e degli architetti di Ragusa – nata per favorire la cultura della prevenzione sismica e un concreto miglioramento delle condizioni di sicurezza del patrimonio immobiliare del nostro Paese, territorio straordinario ma anche molto “fragile” in quanto ad alto rischio sismico. Anche quest’anno, la Giornata nazionale della prevenzione sismica parte dalle piazze per arrivare direttamente nelle case dei cittadini”.
Il 20 ottobre, in centinaia di punti informativi (oltre 500 lo scorso anno), organizzati dagli ordini territoriali nelle piazze delle principali città italiane, architetti e ingegneri esperti in materia incontreranno i cittadini per spiegare loro in modo chiaro il rischio sismico, le variabili che possono incidere sulla sicurezza di un edificio (modalità costruttive, area di costruzione, normativa esistente al momento della costruzione, etc.) e le agevolazioni previste dal legislatore (sisma bonus/eco bonus) per migliorare la sicurezza delle abitazioni.
Come nella precedente edizione, per tutto il mese di novembre, architetti e ingegneri, consapevoli del valore sociale dell’iniziativa e del proprio ruolo, svolgeranno visite tecniche informative presso le abitazioni dei cittadini che, senza alcun onere, ne avranno fatto richiesta fornendo loro una prima indicazione sullo stato di rischio degli edifici e sulle possibili soluzioni finanziarie e tecniche per migliorarlo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

8 + otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.