Un Ponte-Parco a Ragusa – la proposta dello studio di Architettura ZeroZero per il Ponte Nuovo

0
660

La Sicilia è una delle aree del Mediterraneo a maggior rischio a causa degli effetti del cambiamento climatico. Si prevede infatti che le temperature medie alla superficie aumenteranno tra i 2,2 e i 5,1 ° C per il periodo 2080-2100 e contemporaneamente le precipitazioni estive rischiano di scendere dal 10% al 30%, aumentando il potenziale di desertificazione per il 70% dell’isola.

Allo stesso tempo, il clima che sta cambiando ha già causato eventi meteorologici estremi come bombe d’acqua, incendi, inondazioni, venti distruttivi e tempeste di neve. Tutto ciò mette a rischio sia l’ambiente naturale che quello umano dell’isola. L’interazione tra questo cambiamento climatico, gli ecosistemi in evoluzione e l’ambiente storico urbano della Sicilia è a tutti gli effetti un fenomeno nuovo che richiede sia una ricerca coordinata che progettazione urbana innovativa che considera l’ecosistema umano come parte di quello naturale.

Proprio partendo da queste considerazioni, lo studio di Architettura ZeroZero dell’Arch. Mark Cannata ha recentemente proposto di trasformare il Ponte Nuovo di Ragusa in un ‘Ponte-Parco’, una zona alberata con vegetazione autoctona che contribuisca a ridurre l’innalzamento delle temperature in città e a combattere l’inquinamento.
“La nostra idea” dice l’Arch. Cannata “vuole essere provocatoria. Ma solo fino ad un certo punto… In realtà, con la creazione di questo ‘Ponte-Parco’, un piccolo parco urbano, vogliamo porre l’attenzione sulla necessità di incrementare urgentemente gli spazi destinati al verde nei centri storici per combattere l’effetto del cambiamento climatico, ma anche e soprattutto per favorire il benessere di tutta la cittadinanza.”

“Il Ponte Nuovo è, inoltre, un Ponte in cerca di identità. Non è più un elemento viario importante, non è più un ponte di ‘passeggio’ – anche se gode di una vista splendida sulla valle – ed a noi sembra essere il simbolo di un centro storico in attesa di una rinascita. Creare un luogo naturale, di svago, di relax nel centro storico potrebbe anche essere simbolico di questa rinascita e dare un senso ed un punto di arrivo per la tanto bistrattata zona pedonale di Via Roma.”

“Sarebbe infine auspicabile” conclude l’Arch. Cannata “che nei Comuni al piano urbanistico comunale venisse affiancato funzionalmente anche il Piano del Verde Urbano, una realtà progettuale oggi esistente solo in alcune parti d’Italia, la cui assenza provoca a mio avviso un rilevante spreco di denaro pubblico e rende di fatto meno fruibile il verde per i cittadini.”

Lo studio di Architettura ZeroZero

Fondato nel febbraio del 2013, ZeroZero è un nuovo modo di intendere un laboratorio di architettura: il nostro studio è un’officina di idee che trascende dai confini geografici e collega diversi ambiti di conoscenze. Il nostro obiettivo comune è migliorare gli ambienti edificati e la vita di chi li occupa.
Progettiamo basandoci sulla nostra ventennale esperienza internazionale e formiamo una collaborazione creativa di specialisti appropriati ad ogni progetto. Da piccoli progetti di trasformazione residenziale a complessi progetti a grande scala, questo tipo di approccio ci permette di risolvere problematiche da un punto di vista multidisciplinare mantenendo sempre una cura personale e il contenimento dei costi.

La nostra rete include specialisti in architettura, ingegneria, direzione lavori, restauro, sostenibilità, progettazione di paesaggi e di interni. Insieme arriviamo a soluzioni basate su un nuovo modo di risolvere complesse situazioni.
Con sede ad Auckland, in Nuova Zelanda, a Modica in Italia, Bradford nel Regno Unito, ZeroZero ha esperienza in diversi progetti- da lavori infrastrutturali a larga scala a residenze di lusso; da musei e gallerie, a piccole ma eleganti ristrutturazioni. Il nostro portfolio è particolarmente specializzato in contesti di valore architettonico o di interesse naturale come Cava di Ispica in Sicilia e Hyde Park a Londra.

Il progetto dello studio ZeroZero ‘House over Cave’, in Italia, e’ stato insignito recentemente del premio europeo BigSee Architecture 2019.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

6 + 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.