Lorefice (M5S): “I tagli in sanità hanno penalizzato anche la Sicilia. Invertire rotta e garantire diritto alla salute”

1
682

“I tagli in Sanità hanno pesantemente colpito anche il sistema sanitario siciliano –sottolinea la presidente della Commissione Affari Sociali alla Camera dei Deputati, Marialucia Lorefice-. I dati prodotti dalla Fondazione Gimbe mettono in luce a livello nazionale una situazione allarmante: 37 miliardi di tagli in 10 anni. Il lavoro del MoVimento 5 Stelle al Governo e in Parlamento per invertire la tendenza negativa dei tagli alla Sanità è iniziata già da tempo e non abbiamo intenzione, ora, di portare in secondo piano il tema della salute, così fondamentale per tutti i cittadini: sia quelli che nella sanità pubblica ci lavorano, sia quelli che alla sanità pubblica si rivolgono. Ben consapevoli, da cittadini prima ancora che da deputati, di questa situazione desolante, a giugno scorso abbiamo depositato alla Camera una mozione, a mia prima firma, per chiedere che venga garantita la sostenibilità economica dei Livelli essenziali di assistenza (LEA) attraverso un adeguato finanziamento del Fondo sanitario nazionale. Il punto cruciale di questa mozione è che la pianificazione sanitaria non può dipendere dal Pil, perché il diritto alla salute deve venir prima dell’andamento positivo o negativo di un indicatore economico. La nostra Costituzione tutela questo diritto fondamentale, sta alle istituzioni competenti darne piena attuazione in tutto il Paese e applicare nel concreto questa tutela. La nostra battaglia per una sanità pubblica dignitosa e all’altezza di questo nome prosegue oggi con ancora più determinazione. Il sistema sanitario deve tornare ad essere un punto di riferimento imprescindibile per i cittadini”.

1 commento

  1. Certamente onorevole. Siamo d’accordo, ma lei sarà anche d’accordo sul fatto che non avete fatto nulla, perfettamente in linea al nulla che era stato fatto dai cattivoni dei governi precedenti di destra e di sinistra. Spero anche lei sia d’accordo sul fatto che questo è quello che si poteva fare e non c’era nessuna colpa anche nei governi precedenti. Spero che lei abbia finalmente compreso come la politica sia una cosa difficile e non si possono affrontare i reali problemi del paese con superficialità e qualunquismo come i vostri slogan indirizzano. L’unica cosa che è emersa in questi 15 mesi è che siete passati da una alleanza con una pericolosa destra trovandovi a vostro agio ed i disastri sono sicuramente maggiori di quelli che vedevate nei precedenti governi e nella vecchia politica, oggi vi trovate a sinistra, sicuramente non a vostro agio come prima, ma non farete più di quello che tutti gli altri hanno mai fatto. La realtà è più forte degli slogan e l’umiltà è l’unica medicina, ma pochi di voi sono disposti a prenderla.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

15 − dieci =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.