Pozzallo, aggressione in danno del consigliere comunale Scarso da parte del sindaco Ammatuna. Sulsenti denuncia

0
4020

Un paio di settimane fa un consigliere comunale di opposizione del Comune di Chiaramonte Gulfi ha pubblicato un video su facebook che evidenzierebbe un conflitto di interessi tra l’Ente Comune e l’Opera Pia Rizza – Rosso. Il video vede coinvolto anche il Comune di Pozzallo poiché l’attuale commissario dell’Istituto ed il legale di fiducia dallo stesso nominato per verificare la sussistenza, o meno, del conflitto, entrambi pozzallesi, rivestono ruoli significativi (il commissario è assessore in Giunta a Pozzallo, il legale dal predetto nominato è il figlio del Sindaco in carica del Comune).
La notizia, pubblicata sui social, ha destato incredulità, stupore e commenti. Tra questi, il commento critico del Consigliere Comunale di Pozzallo. Giorgio Scarso, già assessore sino a pochi mesi fa.
“Il 10 settembre – il Consigliere comunale Giuseppe Sulsenti, esprimendo solidarietà a Scarso – in prossimità dell’avvio dello svolgimento della seduta del consiglio comunale, il Sindaco Ammatuna si è avvicinato al detto consigliere rivolgendogli, a causa di quei commenti , poco o per niente graditi, insulti pesantissimi, minacce e volgarità di vario genere.
Un simile episodio nell’aula consiliare, peraltro prossima ad avviare i suoi lavori e già presenti , forze dell’ordine, segretario comunale e pubblico, costituisce una gravissima lesione ed una offesa oltraggiosa per l’intera comunità di Pozzallo.
Il consigliere comunale è cittadino eletto dal popolo e rappresentante legittimo della comunità: l’aggressione subita dal consigliere Scarso non può passare sotto silenzio come se si fosse trattato di una questione privata e tra privati.
Rilevo che né il Presidente del Consiglio (padrone di casa) è in qualche modo intervenuto, né il Sindaco ha ritenuto di spendere, calmati gli animi, una sola parola di scuse all’indirizzo del consigliere e, prima ancora, del massimo consesso cittadino.
La Casa comunale non dovrebbe giammai registrare episodi di intolleranza verbale e di violenza verbale accompagnate da volgari minacce.
Episodi del genere mai, a mia memoria, si sono verificati in seno al consiglio comunale”.
Sulsenti chiede a questo punto di sapere quali iniziative la Presidente del Consiglio intende assumere per tutelare il dovuto rispetto verso i consiglieri comunali, cittadini eletti dal popolo; se non ritenga opportuno stigmatizzare ufficialmente l’episodio che ha lasciato sconvolti tutti i presenti;
– se non ritenga di segnalare i fatti alla Prefettura di Ragusa stante il ruolo dell’offensore, primo cittadino, sindaco, ufficiale di Governo; – se non sia il caso di invitare il Sindaco a chiedere pubblicamente e formalmente scuse al consigliere Scarso – cui rinnovo la massima solidarietà per l’accaduto – e all’intero Consiglio comunale per l’aggressione verbale dal predetto subita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

1 + tredici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.