M5S. A Modica non si capisce più chi è

Laboratorio 5 Stelle attacca e chiede le dimissioni del consigliere comunale di Modica, Marcello Medica, il Meetup del Movimento lo difende e non riconosce il Laboratorio e sostiene Medica. La guerra fratricida non finisce.
“Siamo felici di sapere che, a Modica, è nato un altro gruppo che appoggia il consigliere Medica – reagisce il Laboratorio pentastellato – purtroppo, però, ci duole dover fare qualche considerazione, a seguito di un comunicato stampa pubblicato a nome di questo “gruppo”, che attacca il nostro attivista Carlo Cartier, già candidato sindaco M5S alle scorse elezioni e dichiara fedeltà assoluta al consigliere Medica” Secondi il Laboratorio non esiste nessun Meetup di Modica, in quanto il gruppo precedente è stato cancellato anche dalla piattaforma del MoVimento e dalla piattaforma ufficiale, https://www.meetup.com/it-IT/. “Non c’è perché quella esperienza si è conclusa dando vita al Laboratorio 5 stelle di Modica.
Rimane agli atti che il gruppo con cui Marcello Medica è stato eletto, lo stesso gruppo che ha raccolto più di 2000 voti a sostegno della proposta politica presentata ai cittadini, prende le distanze dal consigliere che ha fatto eleggere e ne chiede le dimissioni, per permettere l’elezione della seconda più votata, che purtroppo ha raccolto circa 20 voti in meno, ma che siamo certi saprebbe farsi valere più di Medica. I cittadini oggi sanno che a Modica c’è una alternativa a 5 stelle ai danni, alle brutte figure e alle omissioni, frutto anche di impreparazione personale, ma non solo, che il consigliere Medica sta facendo a nome del M5S.
Leggendo il comunicato stampa di oggi, inviato guarda caso dall’indirizzo mail del consigliere da noi sfiduciato, viene da porsi una domanda: perché, pur in presenza di questa presunta e “robusta organizzazione radicata sul territorio” che parrebbe essere presente sin dalle origini della politica modicana, Marcello Medica si è candidato come consigliere con la lista promossa dal Laboratorio e con il candidato sindaco Carlo Cartier, visto che non lo riteneva adeguato o addirittura “colluso”, forse gli interessava essere eletto e basta?
La risposta probabilmente è che Medica, dopo innumerevoli e “sfortunate” candidature in tante liste civiche e non, negli ultimi 20 anni, non avrebbe certo seguito il suo immaginario Meetup “originario” nell’oblio e, accantonati i sogni di candidarsi lui stesso a Sindaco o constatato che forse non aveva i numeri per fare una lista sua, è venuto a proporre la sua candidatura proprio al Laboratorio 5 Stelle, che la ha accettata. Ci scusiamo con i cittadini per questo errore, ma all’epoca dei fatti, pur conoscendolo, non potevamo sapere quanto il consigliere in questione fosse interessato a tergiversare, più che a fare opposizione.
Chiunque può scrivere ciò che vuole sotto qualsiasi nome o sigla, ma rimane un fatto: i cittadini sanno cosa sta facendo ogni eletto in consiglio comunale e, a tempo debito, sapranno giudicare. Medica nei suoi comunicati non ha mai citato questo “meetup originario”, né ha mai dichiarato di appartenere a un gruppo, ma di avere assorbito l’energia necessaria ad essere lui stesso M5S di Modica, uno e trino, salvo trovarsi una bella dichiarazione di fedeltà, quando le cose si sono messe male. Sarà un caso? O il consigliere comunale ha fondato un nuovo gruppo? Lo scopriremo nei prossimi mesi. L’unico gruppo da cui il consigliere Medica ha preso le distanze mesi fa è il Laboratorio, lo ha fatto in occasione della nostra denuncia sullo “scandalo pozzi”, ovvero sull’affitto, da parte del Comune di Modica, di tre pozzi d’acqua a 200 mila euro annui cadauno”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI