Marcia Sblocca-Cantieri, a piedi da Ragusa a Catania: lunedì 15 luglio la manifestazione del Pd siciliano

2
820

La Ragusa-Catania è vittima di un atteggiamento burlesco da parte del governo e (ahinoi) denigratorio da parte di alcuni organi di stampa nazionale. Opera da fare, anzi no, finanziamento pubblico o forse no. Un delirio vergognoso che offende e svilisce gli interessi strategici dello sviluppo dell’area iblea bloccando un’opera infrastrutturale necessaria ed inderogabile.

Per ribellarsi a questo continua presa per i fondelli dei Ragusani il Partito Democratico siciliano e la Federazione Provinciale di Ragusa organizza per lunedì 15 luglio la “Marcia Sblocca-Cantieri”, una protesta a piedi da Ragusa a Catania, in marcia contro l’inezia del ministro Toninelli e del governo giallo-verde.

Il segretario regionale del Pd, Davide Faraone, raggiungerà a piedi Catania partendo da Ragusa, accompagnato da Nello Dipasquale, deputato regionale Pd ed ex sindaco di Ragusa, per denunciare il blocco dei cantieri e delle opere infrastrutturali in Sicilia e nel Mezzogiorno.

«Questo governo gialloverde – dichiara Faraone – lascia a piedi la Sicilia. Dieci miliardi di opere bloccate, cantieri finanziati e mai partiti, infrastrutture strategiche che non partono per colpa di un governo nordista che pensa solo alla Padania e con i Cinquestelle che, nonostante qui abbiano fatto il pieno di voti al Sud, rispetto alle scelte di Salvini di privilegiare il Nord, stanno zitti e mosca. Noi non ci stiamo, lanciamo l’allarme, identico a quello lanciato dall’associazione costruttori, dalle imprese siciliane, dai sindacati e dai lavoratori e per denunciare l’isolamento della Sicilia».

«Partiamo da un progetto simbolo, la Ragusa-Catania – aggiunge ancora il segretario del Pd siciliano -, la percorreremo a piedi, 90 km, 24 ore, una protesta nonviolenta per sensibilizzare i siciliani. Partiremo lunedì 15 luglio alle 16 dalla stazione di servizio Lukoil in contrada Coffa e a piedi raggiungeremo l’aeroporto di Catania. Potrete seguirci sulla mia pagina Facebook, e giunti a Catania, intorno alle 17.30 di martedì 16, incontreremo i giornalisti. Seguiteci, sosteneteci perché siamo in cammino per una Sicilia migliore».

Concentramento alle 16.00 presso la stazione di servizio Lukoil in contrada Coffa.

2 Commenti

  1. A parte il fatto che non ci credo che la farete a piedi ma ammettendo il contrario dovreste farla in ginocchio e veramente tutti i 100 chilometri tra Ragusa e Catania : siete la rovina della Sicilia ed uno la rovina della sinistra (l’altro ex forzista mi sembrerebbe stupido chiamarlo uomo di sinistra)!

  2. Ma questi non sono in politica da un secolo? E non sono stati a loro volta al governo, ma perché non sparite.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

venti − tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.