La questione illuminazione del centro storico di Modica. Il Consigliere Medica (M5S) annuncia un’altra interrogazione

0
665

In merito alla recentissima questione relativa alla pubblica illuminazione del centro storico di Modica, di cui, in questi ultimi giorni, si è molto parlato sulla stampa e sui social network, il Movimento 5 Stelle di Modica vuole sottolineare la decisa presa di posizione attuata già lo scorso 16 aprile, con l’interrogazione urgente presentata dal portavoce in Consiglio Comunale, Marcello Medica. In detta interrogazione, avente ad oggetto il degrado sempre più presente nel centro storico di Modica Bassa, si sottolineava, appunto, il generale degrado del centro storico, rilevando, tra l’altro, l’inadeguatezza dei corpi illuminanti a led bianchi contro le precise volumetrie del barocco modicano. Nel cuore del centro storico, infatti, l’illuminazione calda di una volta è stata rimpiazzata da un’illuminazione fredda e non contestualizzata, che non si addice per niente alle immagini sceniche che il nostro centro storico ha finora a tutti regalato. In quella interrogazione, alla quale, da parte del Sindaco, non è stata data ancora alcuna risposta (in aperta violazione dell’art. 20 del Regolamento del civico consesso), l’interrogante chiedeva cosa intendeva fare l’Amministrazione Comunale riguardo alla nuova e fredda illuminazione pubblica, non adeguata e non contestualizzata.
Continuando sulla strada intrapresa, ancor prima dell’esplodere del caso, il Consigliere Marcello Medica, in nome e per conto del Movimento 5 Stelle di Modica, presenterà al Consiglio Comunale, previsto per il prossimo 30 maggio, un’altra interrogazione urgente su questo specifico argomento, confidando che, a differenza della precedente interrogazione, rimasta senza risposta, questa volta si faccia chiarezza sull’operato dell’Amministrazione Comunale.
Il Consigliere Medica, infatti, a seguito di numerose segnalazioni da parte di cittadini modicani, della petizione on-line promossa da comitati spontanei e delle dichiarazioni del Sovrintendente ai BB.CC.AA. di Ragusa, raccolte dalla stampa, chiederà all’Amministrazione Comunale di voler relazionare al Consiglio Comunale sulle modalità di attuazione del progetto di adeguamento della pubblica illuminazione nel centro storico di Modica ed, in particolare, sulla mancata acquisizione dei pareri dovuti da parte degli organi competenti; sulle modalità di acquisto, relativi costi e numero esatto dei corpi illuminanti e sulle ricadute economiche dell’eventuale revisione del progetto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

12 − dieci =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.