Suor Cristina a “Ballando con le stelle, è prevedibile polemica

1
2467

Com’era prevedibile la presenza di Suor Cristina Scuccia a Ballando con le Stelle 2019 ha scatenato la polemica. Ad alimentare le critiche sulla religiosa di Comiso è stata la modalità con la quale partecipa al programma di Milly Carlucci. A differenza degli altri concorrenti l’ex vincitrice di The Voice si esibisce in un charleston con una crew formata da tre ballerini, tra cui Stefano Oradei, che ricopre anche il ruolo di coreografo. “Sono sposata col Signore”, ha spiegato Suor Cristina che per vincolo non può ballare con un altro uomo. Non solo: la Scuccia ha già chiarito che nelle prossime puntate dello show indosserà sempre l’abito religioso. I giurati l’hanno premiata con il massimo dei voti(50). Su Twitter le critiche si sono sprecate. E c’è chi ha tirato in ballo Giovanni Ciacci, protagonista indiscusso della passata edizione di Ballando con le Stelle. “Comunque Zazzaroni scandaloso. L’anno scorso ha letteralmente massacrato Ciacci perché non faceva ballo di coppia e nemmeno una parola contro Suor Cristina. La coerenza si vede anche in questo, a prescindere dal tuo credo religioso”, ha scritto un telespettatore. Sulla stessa lunghezza d’onda il commento di un altro utente: “L’anno scorso polemiche perché Todaro ballava con Ciacci e non c’era contatto. In questa edizione che Suor Cristina balla per suo conto con la crew al seguito invece tutto ok?”.
Nella stessa serata Angelo Russo, attore ragusano, reso famoso nel ruoto di Agatino Catarella della fiction “Il Commissario Montalbano” è stato stato protagonista con un divertente e scatenato boogie woogie.

1 commento

  1. I tempi cambiano e anche la Chiesa cambia, cosa dobbiamo aspettarci? Era palese che suor Cristina avrebbe scatenato polemiche. La Chiesa da qualche tempo ha dovuto rompere i canoni secolari per evangelizzare in modo diverso specie tra i giovani che son sempre pochi che frequentano le parrocchie. Il Catechismo non è più quello di una volta quando andavamo la domenica pomeriggio nei locali della parrocchia e lì la catechista ci insegnava il Vangelo o la Bibbia. 
    Ecco allora che la Chiesa stessa va dai giovani e vediamo suore che cantano, ballano, vescovi che cantano (vedi mons. Staglianò), c’è anche un frate francescano che canta addirittura metal nelle discoteche e tanti altri, sembrano dei divi ormai.
    Non c’è più modo di scandalizzarsi a vedere un religioso o religiosa fare spettacolo in tv, d’altronde fanno bene ad evangelizzare così, riuscendo ad attirare l’attenzione dei giovani , e chissà…..forse qualcuno di loro magari si convertirà.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

tredici + 9 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.