Mountain Bike, Ragusa. Trasferta sfortunata a Laigueglia per Distefano costretto al ritiro per una foratura

0
292

Trasferta sfortunata, stavolta, per il portacolori dell’Mtb Euromotor Team Ragusa, Davide Distefano, che, domenica scorsa, a Laigueglia, nel Savonese, è stato costretto al ritiro in occasione della prima Coppa Italia giovanile. L’atleta juniores ragusano era partito benissimo e già dopo il primo giro si trovava al settimo posto. Poi, una foratura lo ha fermato, costringendolo ad abbandonare la competizione. “Davvero un peccato – dice con rammarico Giuseppe Nascondiglio, tecnico che allena Distefano assieme a Sergio Iacono e ad Alessio Pagano – perché c’erano tutte le condizioni perché Davide potesse ripetere quanto di buono fatto all’International cup di Verona. Ma questo sport è così. Quando si verificano noie tecniche di questa portata c’è poco da fare e, piuttosto, bisogna concentrarsi già sul prossimo appuntamento. Comunque, il nostro atleta era in gran forma e sono certo che tornerà da subito a farsi valere”. Il resto della squadra, invece, è sceso in pista per la prima Gran fondo di Coppa Sicilia tenutasi, sempre domenica scorsa, a Sambuca di Sicilia, nell’Agrigentino. Anche stavolta sono arrivati risultati interessanti. A cominciare dal primo posto conquistato da Giovanni Belluardo nella categoria M6. Questi gli altri piazzamenti ottenuti: Laura Melilli seconda posizione per l’Elite donne, Salvatore Ansaldi quindicesimo nell’M1, Gioacchino Meli sesto nell’Elite master, Gabriele Martorana nona posizione nella categoria juniores, Maurizio Oliveri 26esimo nell’M5, Giovanni Burrometo 18esimo nell’M3, Alessandro Gulino 34esimo nella categoria Elite master, Giovanni D’Amato in 56esima posizione l’M3, Davide Garofalo 43esimo nell’M2, Giorgio Sigona 64esimo nell’M3. “Abbiamo ottenuto risultati che meritano attenzione – spiegano gli altri due tecnici del sodalizio ragusano, Iacono e Pagano – ma certo si sarebbe potuto fare meglio. In ogni caso, dobbiamo considerare che questa volta la concorrenza era più agguerrita del solito e ci siamo trovati sovente in difficoltà. Speriamo di rifarci in occasione delle prossime competizioni che si preannunciano maggiormente alla nostra portata”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

quattro × cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.