Anche i cronos iblei protagonisti agli Stati Generali di Roma

0
363

Nel fine settimana ormai alle spalle, i rappresentanti delle varie associazioni dei cronometristi di tutta Italia si sono ritrovati a Roma presso il Salone d’Onore del Coni per prendere parte alla 1ª edizione dell’evento denominato “Gli Stati Generali” organizzato dalla Federazione Nazionale Cronometristi (FICr). A rappresentare i cronos ragusani è stato l’addetto stampa dell’Asd “Hyblea”, Filippo Corvo.

I lavori si sono aperti con il saluto del Presidente della FICr, Gianfranco Ravà, che ha parlato dell’importanza dei cronometristi nel panorama nazionale, vere spine dorsali di tutti gli sport in cui conta la rilevazione del tempo. A fare da moderatore per tutte e quattro le sessioni dei lavori è stato il direttore della rivista federale “Kronos”, Orazio Chiechi.

Nella 1ª sessione denominata “ Politiche federali: territoriali e nazionali ” si è parlato delle problematiche che le varie associazioni italiane vivono quotidianamente, è stato in questa prima parte dei lavori che il coordinatore della sessione, il Vice-presidente vicario, Antonio Rondinone, dopo gli interventi dei vari presidenti delle associazioni di Venezia, Treviso, Mantova, Milano, ha chiamato al leggio l’addetto stampa di Ragusa, Filippo Corvo, quale rappresentante dell’associazione più a Sud d’Italia. Qui il cronos ibleo ha messo in evidenza il ruolo della federazione nazionale nel fornire supporti strumentali alle associazioni periferiche, su come investire in comunicazione e marketing per farsi conoscere e vincere la concorrenza di competitor privati e di come le sinergie fra le varie associazioni sia la strategia da seguire per un futuro sempre più tecnologico.

Nella 2ª sessione dedicata ai “Nuovi adempimenti e le nuove regole per lo sport italiano” si è parlato di adeguamento dello Statuto FICr ai nuovi principi fondamentali degli statuti delle federazioni sportive nazionali, come previsto dallo Statuto del Coni.

La 3ª sessione dedicata a “Innovazione: ricerca, tecnologia, formazione e strumenti per la FICr” si è discusso sulle novità dei software federali per cronometrare le diverse discipline sportive, mentre nella 4ª ed ultima sessione dal titolo “Reclutamento: nuove modalità per scoprire talenti e farsi conoscere” si è evidenziata l’importanza della Scuola federale di cronometraggio per preparare nuovi allievi all’attività di cronometrista.

Al termine dei lavori il presidente della FICr, Gianfranco Ravà, ha tracciato il bilancio del ricco evento e le ambizioni per il futuro della federazione, poi, rivolgendosi ai presenti, li ha ringraziati per aver partecipato e li ha invitati a fare tesoro di quanto si è discusso durante l’incontro romano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

tre × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.