Ragusa, Pd: “Si faccia approdare la Sea Watch

0
515

“Ciò che sta accadendo al largo delle coste siciliane in queste ore è inammissibile”.
E’ quanto esprimono la Federazione e i circoli del Partito Democratico di Ragusa sulla vicenda della nave “Sea Watch”, l’Ong battente bandiera olandese con a bordo 47 naufraghi tra cui parecchi bambini, che per le fortemente avverse condizioni meteo è costretta a chiedere riparo presso un porto italiano.
“A fronte di questa richiesta, legittima sotto il profilo del diritto della navigazione, e ancor di più sotto il profilo della necessità di salvare vite umane in pericolo, il governo italiano risponde col solito mantra dei porti chiusi (non esiste nessuna disposizione di chiusura dei porti) e l’invito a dirigersi in Francia o in Olanda affrontando la traversata del Mediterraneo e dell’Oceano Atlantico. Molti Sindaci (ad es. Siracusa, Palermo Napoli etc…) hanno dato la disponibilità ad accogliere la nave nei porti e i migranti nelle loro città”.
Il Partito Democratico della provincia di Ragusa fa appello ai ministri competenti affinchè, mettendo da parte le dispute sulla competenza e sulle ripartizioni, si facciano prevalere, in situazioni come queste, le ragioni umanitarie.
“Si dia innanzitutto soccorso a uomini, donne e bambini e poi si risolvano le questioni con gli altri Stati.
Non si tratta di contrastare politicamente la linea che questo Governo ha sull’immigrazione e sulla speculazione politica che vi sta costruendo sopra, quanto piuttosto di ribadire che si tratta di salvare vite umane in pericolo e che il senso di umanità deve prevalere su qualsiasi altra cosa”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

2 + quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.