Modica, ex presidente dell’Aias deve rimborsare 275 mila euro

0
1466

Il modicano Giorgio Di Rosa deve risarcire l’Asp di Palermo seppure ottenendo, in secondo grado, una consistente riduzione della condanna che ammontava a 578 mila euro, L’ex presidente dell’Aias, l’associazione che assiste disabili e familiari, è stato condannato dalla Corte d’Appello a risarcire 275mila euro. Avrebbe distratto somme dell’associazione.
Secondo la Procura della Corte dei Conti, Di Rosa avrebbe imputato all’Aias la 333 mila euro per rimborsi chilometrici non dovuti, per i suoi trasferimenti da Modica a Palermo, spese per alberghi e ristoranti per 30 mila euro presso il San Paolo Palace Hotel di Palermo, pagando soggiorni per lui, il figlio, la moglie e i cognati con assegni a sua firma tratti sul conto corrente dell’Aias; spese per parcelle di avvocati per 3mila euro; per incarico professionale esterno affidato al figlio Antonio per 60mila euro, oltre alle spese per rimborso viaggi, per un totale di 152mila euro.
Di Rosa avrebbe pagato con i soldi dall’Aias l’attività svolta a favore dell’associazione del figlio a cui il Consiglio direttivo dell’Aias aveva conferito l’incarico di consulente informatico per un importo mensile di mille euro, oltre rimborso spese per vitto, alloggio e rimborso chilometrico di 0.50 euro al chilometro. L’incarico sarebbe stato dato senza le necessarie competenze.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

11 + due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.