Santa Croce Camerina: rubata e distrutta la lapide del piccolo Loris Stival

0
38086

Un oltraggio alla memoria del piccolo Loris Stival. Questa la notizia che arriva da Santa Croce Camerina, balzata agli onori della cronaca per l’omicidio di cui è stata condannata la madre Veronica Panarello a 30 anni di prigione. Ed è proprio la lapide dedicata al piccolo Loris che è stata prima vandalizzata e poi rubata. Non c’è più traccia della targa in marmo fatta mettere dal nonno Franco per volere della figlia Veronica condannata p anche dopo il secondo grado di giudizio. Ed è proprio il nonno a spiegare le sue emozioni: “Vuol dire che questo bambino dà ancora fastidio a qualcuno. Dopo quattro anni non lo lasciano riposare in pace”. Un luogo importante per Franco: “Qui è dove è stato trovato morto mio nipote, al cimitero c’è il suo corpo, ma qui ci sarà per sempre la sua anima”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

diciannove − 10 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.