Trasporto scuolabus a Ragusa. La Fisascat-Cisl: “Non sono stati richiamati sei lavoratori nonostante la clausola sociale”

0
552

Da due giorni si registrano problemi per gli operatori del servizio riguardante il trasporto degli scuolabus al Comune di Ragusa. La segreteria territoriale della Fisascat-Cisl, guidata da Salvatore Scannavino, ha cercato di verificare che cosa non va. “Da quanto abbiamo avuto modo di apprendere – sottolinea il sindacalista Scannavino – sembrerebbe esserci in corso un contenzioso di natura economica tra il Comune e la cooperativa che gestisce il servizio. Ciò ha determinato una difficoltà per i lavoratori. Alla fine, la Fisascat-Cisl prende atto che i lavoratori da sempre utilizzati sono stati richiamati, eccezion fatta per sei persone. Riteniamo questa circostanza da biasimare perché si tratta, comunque, di lavoratori che possono vantare un diritto di precedenza, a parità di personale inserito nella pianta organica, anche in funzione della clausola sociale prevista dal capitolato di appalto”. Scannavino prosegue sottolineando che “già ieri è stata inoltrata una richiesta di incontro al sindaco Giuseppe Cassì e all’assessore alla Pubblica istruzione, Giovanni Iacono, unitamente ai rappresentanti della cooperativa, per comprendere che cosa è realmente accaduto e per definire delle soluzioni che possano garantire continuità occupazionale alle sei persone estromesse. Auspichiamo – conclude Scannavino – che possa esserci un celere riscontro perché a pagare non possono essere sempre gli stessi, ovvero i lavoratori”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

16 − sette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.