Milleproroghe e Bando Periferie, On. Lorefice: “Le amministrazioni comunali potranno assicurare ai cittadini servizi e investimenti”

0
328

Con il ‘Bando Periferie’ i Comuni “vedranno la luce” per i progetti in fase esecutiva, grazie ai finanziamenti previsti dall’apposito bando. A spiegare in che modo è la presidente della Commissione Affari Sociali alla Camera dei Deputati, on. Marialucia Lorefice: “I Comuni italiani torneranno a vedere la luce grazie al lavoro e all’attenzione del Governo cheha raccolto e vagliato -dice la deputata iblea- le preoccupazioni dei sindaci in merito alla problematica relativa al ‘Bando Periferie’. Il nostro Premier Conte ha incontrato l’Anci proprio per definire la migliore soluzione possibile. La soluzione è stata quella di inserire nel primo decreto utile, successivo alla conversione del Milleproroghe, una norma che, di fatto, dia la possibilità di recuperare la realizzabilità dei progetti già in fase avanzata, esecutiva, nei prossimi tre anni, al fine di offrire ai Comuni le risorse necessarie per garantire ai cittadini servizi e investimenti. Inoltre, nei sessanta giorni successivi all’approvazione del decreto Milleproroghe sarà avviato un monitoraggio per valutare i progetti che ancora non sono in fase avanzata, come evidenziato dai colleghi della Commissione Bilancio Camera.
Le amministrazioni comunali potranno assicurare ai cittadini servizi e investimenti. Questo è il segnale che il nostro Governo vuole dare anche ai tanti sindaci e cittadini siciliani che nei giorni scorsi ci hanno posto all’attenzione la problematica. Tutto questo in aggiunta –conclude la Lorefice- ai primi 24 progetti che hanno già avuto garanzie di esecutività e, inoltre, allo stanziamento di un miliardo di euro ai Comuni italiani per favorire investimenti da realizzare attraverso l’utilizzo di risultati di amministrazione degli anni precedenti.”

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome