Podismo: Alberto Amenta e Barbara Bennici concedono il bis nella 2a tappa del Terre Iblee Tour

La tappa più ostica, quella del mini-trail di quasi sei chilometri alla fine ha fatto meno paura di quello che si paventava alla vigilia. E così Alberto Amenta e Barbara Bennici hanno bissato il successo della prima tappa, andando a vincere, ieri pomeriggio, anche il secondo appuntamento del Terre Iblee Tour, con il via dall’interno dell’area attrezzata di Mangiagesso a Modica. Un “assaggio” di trail con tanto di single-track e salite spezza fiato. Vittoria in solitaria per Amenta che il vuoto l’ha fatto proprio nella parte più dura del percorso, dopo aver controllato, in apertura di gara. Alle sue spalle con un ritardo di 43” secondi, Matteo Simonetti (CS Rocchino), terzo a 49 secondi il campano Antonio Mangano (Pol. Atl. Camaldolese). Sugli scudi l’Atletica Libertas Scicli, che ha piazzato tre suoi uomini nei primi cinque posti, mentre individualmente rimane avvincente ed incerta la sfida per le posizioni meno nobili del podio.
Gara al femminile con la Bennici assoluta protagonista. L’atleta tesserata per il Casone Noceto Parma pur non essendo a suo agio nel percorso collinare, ha svolto bene il suo compito, controllando laddove la prudenza dettava un ritmo più cauto ed attaccando nei punti dove l’atleta di Palermo era più a suo agio. Alla fine la Bennici è giunta al traguardo con un vantaggio di oltre un minuto sulla francese Peron, che ha consolidato il secondo posto assoluto; terza la lombarda Rossana Massari (QT8 Run), per quello che appare un podio già confezionato ancor prima dell’ultima tornata. Anche la seconda tappa ha visto la colorata e gioiosa presenza dei camminatori, che partiti prima si sono poi mischiati agli agonisti, arrivando alla spicciolata. L’epilogo della manifestazione, nella giornata di oggi, domenica 9 settembre, con la gara che vedrà protagonisti atleti e camminatori proprio a Scicli, in un percorso cittadino di circa sette chilometri. Una corsa tra storia, cultura e tradizione, tra le viuzze del centro ragusano dal 2002 patrimonio dell’Unesco, che vedrà in prima fila anche i più piccoli, in una competizione che precederà le premiazioni finali.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI