Il Ragusa calcio rifonda il settore giovanile. Ursino: “Ecco come faremo”

0
696

Il Ragusa Calcio è una società che intende investire sui giovani, sui ragazzi della città iblea. Parola del responsabile del settore, Orazio Ursino. Il quale spiega: “Ci eravamo presentati anche con questo proposito nelle scorse settimane. Circostanza che non solo manteniamo ma che ribadiamo con forza. L’interesse della nostra società non è solo nella prima squadra. Ma intendiamo costruire i nostri talenti nel settore giovanile. Intendiamo allestire un buon vivaio, cominciando con le categorie Juniores, Allievi e Giovanissimi che quest’anno faremo partecipare ai campionati provinciali. E poi anche la scuola calcio, dai sei ai dodici anni, con le categorie Primi calci, Pulcini ed Esordienti”. Ursino nutre una grande esperienza in questo ambito. Ha guidato per tanti anni l’ambito giovanile del San Pio X, nel Catanese, facendolo diventare una realtà di assoluto prestigio a livello regionale, avendo vinto numerosi titoli siciliani. E adesso una nuova ripartenza, grazie alla lungimiranza del presidente Nicola D’Amico che ha voluto puntare su una personalità di spessore del mondo del calcio siciliano per rifondare il settore giovanile nella città di Ragusa. “Ecco perché, proprio grazie a questa precisa volontà del presidente – aggiunge Ursino – per tutti i ragazzi che si presenteranno, non ci sarà alcuna retta da pagare. La partecipazione per tutte le categorie giovanili sarà assolutamente gratuita. Chiederemo, naturalmente, al Comune i nostri spazi per potere svolgere in maniera piena l’attività. Vogliamo crescere sapendo che il nostro intento è quello di creare un settore giovanile molto importante. Pensiamo già di partire nei prossimi giorni. Una prima leva è stata effettuata nelle scorse settimane. La ripeteremo a breve. Presenteremo, inoltre, lo staff tecnico con allenatori tutti molto preparati. Uno tra questi sarà Pippo Tavolino, l’attuale secondo della prima squadra. Ci piace sottolineare come la società intende investire sui giovani di Ragusa senza speculare ma, anzi, rendendo un servizio, per così dire, a sfondo sociale per tutti coloro che, magari, non avendo la possibilità di pagare una retta, non hanno iscritto i propri ragazzi alle varie scuole calcio già esistenti. Da noi questo non succederà perché è tutto assolutamente gratuito. Non vediamo l’ora di metterci in moto”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

18 − 16 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.