La Giunta Comunale di Scicli approva il rendiconto dell’anno finanziario 2017

La Giunta Comunale di Scicli ha approvato, su proposta dell’Assessore Giorgio Vindigni, il Rendiconto relativo all’anno finanziario 2017. Il documento presenta il Risultato di Amministrazione migliorato rispetto al rendiconto del 2016. Ha colto, infatti, gli obiettivi posti dalla programmazione economica-finanziaria, in coerenza con il Piano di Riequilibrio Finanziario, senza fare ricorso all’anticipazione di Tesoreria incrementando il saldo di Cassa per circa 1.000.000 di euro.
Sono stati appostati adeguati accantonamenti che riguardano in particolare il Fondo Crediti di dubbia esigibilità (FCDE), il Fondo anticipazione di liquidità (FAL), il Fondo rischi soccombenze, il Fondo rischio contenzioso, il Fondo rischi passività, il Fondo ripiano debiti fuori bilancio, Fondo perdite partecipate il tutto in coerenza con la pianificazione di risanamento finanziario dell’Ente.

Inoltre, nel risultato di Amministrazione sono state previste le quote vincolate e destinate in misura coerente ed adeguata. Risultano rispettati i vincoli di finanza pubblica e gli equilibri di bilancio di parte corrente e in conto capitale. Il rendiconto mostra inoltre una significativa riduzione della spesa corrente, diminuita del 10% circa rispetto all’anno precedente passando da 20 a 18 milioni circa.

L’ente non è strutturalmente deficitario infatti risultano superati 2 parametri su 10 della classica verifica di deficit strutturale (massimo 5) mentre secondo il nuovo sistema di misurazione viene superato soltanto 1 parametro su 8 (massimo 4).

“Occorre porre attenzione – commenta l’assessore al Bilancio Giorgio Vindigni- alla consistenza dei residui attivi che riflettono una difficoltà del Comune nel riscuotere i propri crediti imponendo consistenti accantonamenti. Com’è noto, al fine di superare il deficit di riscossioni, è in atto un piano di azione specifico, che inizia a dare i suoi frutti.”

Si è continuata l’attività di ricognizione straordinaria del Patrimonio immobiliare imposta dalla nuova contabilità armonizzata definendo il Bilancio Economico-Patrimoniale.

Quanto ai rapporti debiti/crediti con le società partecipate è stata operata una rivisitazione incisiva e trasparente. Non più importi da verificare ma dati certi. Le somme riconosciute alle partecipate sono già tutte accantonate nel rendiconto 2017.

Questo documento è decisivo attesa la svolta di trasparenza e chiarezza ottenuta con il rendiconto 2016. Permette all’Amministrazione e consentirà al Consiglio Comunale un’attenta programmazione della spesa, dei rapporti con le società partecipate e degli investimenti. I numeri di questo Rendiconto sono la migliore risposta agli allarmismi ed alla approssimazione con cui da parte di alcuni si è tentato e si tenta di dare un’immagine falsata della realtà. Un ringraziamento va alla dr.ssa Grazia Maria Galanti, Responsabile Finanziario, ai suoi collaboratori e quanti si sono adoperati per il lavoro svolto. La Giunta municipale – ha concluso l’assessore Vindigni – nel fare proprio questo documento auspica che altrettanto venga fatto dal Consiglio Comunale, prima dell’intervento del commissario regionale”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI