Il Consiligere M5S Gurrieri chiede di attivarsi per la riqualificazione di piazza Dogana a Marina di Ragusa

0
464

Riaccendere i riflettori sulla piccola marineria di Marina di Ragusa. Con questo obiettivo il consigliere comunale Giovanni Gurrieri del Movimento 5 Stelle ha incontrato una delegazione di pescatori della frazione marinara anche alla luce dell’intervento dell’Amministrazione comunale che proprio ieri ha provveduto allo sgombero forzato delle imbarcazioni “abbandonate” in piazza Dogana. “I pescatori di Marina di Ragusa ormai da anni hanno trovato sistemazione al porto turistico e non in piazza Dogana dove in effetti c’erano imbarcazioni private abbandonate e divenute ricettacolo di rifiuti – commenta il consigliere Gurrieri – Ma quel posto è un luogo della memoria per tutti i “mazzariddari” e dunque, oggi più che mai, dovrebbe essere opportunamente riqualificato. Adesso che è stato sgomberato e che si provvederà ad un’adeguata azione di pulizia, la piazzetta potrebbe diventare, come tra l’altro già previsto nel piano triennale delle opere pubbliche, un sito dove creare il mercatino del pesce che potrebbe fungere da ulteriore attrattiva per villeggianti e turisti, proprio come accade nelle vicine frazioni di Donnalucata e Scoglitti. I pescatori, con cui mi sono confrontato nei giorni scorsi, potrebbero sistemare delle vecchie barchette, naturalmente riportate a nuovo, per rendere più suggestiva la piazzetta, insieme ai banchi per la vendita a norma del pesce fresco. I pescatori di Marina di Ragusa, ancora oggi in attività, ogni giorno riescono a pescare circa 100 kg di pesce che poi vendono per lo più alla cooperativa di Donnalucata e a qualche ristoratore. L’assenza di un mercatino del pesce impedisce infatti la possibilità di vendere direttamente ai privati”.

Il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle propone di verificare la possibilità, per il Comune di Ragusa, di aderire ai Gac già esistenti, i gruppi di azione costiera, che permetterebbero di reperire risorse economiche a supporto del comparto. “Oltre al mercatino del pesce si potrebbe realizzare, sempre in piazza Dogana, un’esposizione di artigianato del mare visto che molti di questi pescatori per passione hanno creato degli oggetti molto interessanti, attraverso materiale di recupero trovato in mare, conchiglie, pezzi di rete, vecchi legni. Alcuni hanno realizzato perfino degli abiti”. Dal confronto con gli operatori del mare sono emerse anche altre problematiche su cui il consigliere comunale Giovanni Gurrieri chiede la massima attenzione da parte dell’Amministrazione comunale. “Ancora oggi, ad esempio – aggiunge – i pescatori sono costretti ad andare fino a Pozzallo o a Scoglitti per potersi rifornire di nafta agricola in quanto a Marina di Ragusa non è stato ancora autorizzato un impianto del genere. Inoltre vorrebbero avviare attività di pescaturismo con la possibilità di far uscire in mare, a bordo delle barchette, i turisti ma anche di farli mangiare direttamente a casa. Infine c’è il problema del ricambio generazionale. In condizioni di assoluta incertezza non è facile per i giovani poter fare questo lavoro. Qualcuno dei figli dei pescatori attuali vorrebbe ma, anche a causa della mancanza del mercatino del pesce, non si intravvede uno sbocco professionale. In tale direzione invito l’Amministrazione comunale a promuovere un incontro istituzionale così da poter ascoltare le varie istanze con l’obiettivo di dare adeguate risposte”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

uno + 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.