Come risparmiare sul preventivo dell’assicurazione auto

0
882

Il mercato delle assicurazioni auto ha visto negli ultimi una spinta propositiva maggiore per quello che riguarda il fattore competitività. Le compagnie propongono condizioni e prezzi sempre più vantaggiosi e aumenta il numero delle persone che divorzia dalla propria compagnia per sottoscrivere una polizza con un’assicurazione diversa.

 

Oggi andremo a vedere alcuni pratici consigli su come risparmiare sul preventivo per l’assicurazione del proprio veicolo, in modo tale da sapersi muovere al meglio in un settore in cui sono presenti svariati generi di polizze, condizioni e tariffe. Partiamo subito col dire che gli utenti possono avvalersi della possibilità di effettuare il calcolo assicurazione auto online grazie ai siti web ufficiali delle compagnie tra cui spicca UnipolSai, compagnia leader in Italia per sicurezza e garanzie nei confronti degli assicurati che mette a disposizione delle polizze sicure e vantaggiose che vanno incontro alle singole esigenze di ogni guidatore.

 

Fate attenzione ai siti degli intermediari privati che propongono polizze assicurative auto, spesso tali portali offrono condizioni e prezzi decisamente vantaggiosi, ma in questi ultimi anni stanno aumentando gli episodi di phishing assicurativo. Ovvero compagnie fasulle che propongono delle polizze che hanno nessuna validità e copertura per coloro che le sottoscrivono. Vere e proprie truffe da cui bisogna tenersi alla larga, affidandosi alle compagnie più conosciute e da anni presenti nel settore oppure verificando la veridicità delle stesse attraverso l’Ivass.

 

L’Ivass è l’Istituto di vigilanza sulle Assicurazioni che vigila sul settore, e sul cui sito web ufficiale mette a disposizione un elenco dei furbetti che vengono pizzicati in rete a proporre polizze truffa. L’operato dell’Istituto è finalizzato alla verifica che la compagnia sia iscritta al RUI (Registro Unico Intermediari) e che le polizze che propone abbiano validità effettiva ai fini assicurativi.

 

Entrando nel dettaglio dei contratti assicurativi sottoscrivibili, va subito indicato che nei contratti assicurativi si può disporre di vari tipi di guida: libera, guida esperta o guida esclusiva. Con il termine di libera si intende che il veicolo assicurato può essere guidato da chiunque, garantendo la copertura della compagnia in ogni caso. Con il guidatore esperto, il veicolo potrà essere guidato solo da chi ha più di 23 anni o la patente di guida da almeno 5 anni, mentre la guida esclusiva prevede che sia un unico automobilista a guidare il mezzo, ottenendo uno sconto sulla polizza. Attenzione però che in quest’ultimo caso se l’incidente viene causato da una persona diversa dall’intestatario della polizza la compagnia effettuerà la rivalsa parziale o totale.

 

Il premio assicurativo viene poi calcolato in base a diversi parametri, primo fra tutti la tipologia del veicolo che si intende assicurare, la sua età anagrafica, cilindrata, alimentazione e la presenza di sistemi di sicurezza e di controllo. Successivamente vengono considerati i dati dell’assicurato, quale l’età anagrafica, gli anni di conseguimento della patente e tutto quello che è riportato nel suo “curriculum” personale da guidatore.

 

Infine, nella determinazione di un preventivo, troviamo anche altri fattori che possono diminuire il valore del premio finale da corrispondere. Parliamo della scatola nera, dispositivo di controllo via GPS del veicolo che consente di avere riduzione sulla RC Auto fino al 25%.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

due + 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.