Marina di Modica: Il Consigliere Cavallino chiede che si attui la mobilità alternativa

5
1543

Marina di Modica può e deve diventare la perla del Mediterraneo. Da anni, afferma il Consigliere Comunale Tato Cavallino, invito l’amministrazione comunale ad attuare un’incisiva e concreta progettualità per la frazione ed auspico che con la nuova legislatura il Sindaco e l’assessore delegato possano veramente puntare in alto ed avviare un percorso che possa portare questa fascia del litorale ibleo ad una maggiore e continua esuberanza.. Un primo passo si può fare sin da subito, prosegue Cavallino: pensiamo alla mobilità alternativa da e per Marina di Modica nelle ore serali e soprattutto nei fine settimana, come fanno da anni altri comuni della provincia di Ragusa. Un servizio per il popolo della notte che vuole raggiungere Marina senza dover utilizzare macchine e motorini, così da dare sicurezza agli stessi giovani e alle famiglie. Con una semplice intesa con le ditte private di trasporto si possono raggiungere tre obiettivi:
1) Sicurezza: sappiamo benissimo che la notte rappresenta per tanti giovani quella parte della propria esistenza in cui ci si lascia andare, ci si diverte, ci si ritrova.
2) Maggiore rivitalizzazione di Marina di Modica nelle ore serali e notturne.
3) Il riconoscimento, spesso non scontato per un’istituzione pubblica, della funzione importante svolta a salvaguardia del divertimento notturno per migliaia di giovani.
Si punti a rendere più sicuro e di qualità il divertimento dei giovani!

5 Commenti

  1. Carissimo consigliere bella la sua idea cosi astratta, proponga in dettaglio e ovviamente chi finanzia tale progetto. Non dica il Comune in quanto non è un limone da “spremere”. Si attivi e presenti un progetto valido sia per i giovani che per l’Ente. Auguri

  2. Sembra che la priorità sia il divertimento del popolo della notte e non il popolo del giorno ( IGM SPM COOPERATIVE) che non sa come arrivare alla fine del mese. Il mondo alla rovescia!

  3. Cavallino parla di “mobilità alternativa” mentre esprime un concetto di servizio pubblico …. potenziare il servizio pubblico da e per la frazione marinara è un dovere dell’amministrazione, così come lo è potenziare il servizio pubblico in città usando navette e circolari…. ma questo progetto è troppo arduo per piccole menti.

  4. Giustamente il 20 luglio (stagione inoltrata), si propone di istituire un servizio simile senza sapere da dove prendere i soldi, a chi affidare il servizio, con quale regolamentazione…
    Programmare per tempo ciò che si vuole fare. questa sarebbe buona politica.
    Ma a Modica si pensa ad altro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

20 − quindici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.