Modica. Teatro, la “T=MC2” di Celi-Zanetti ha debuttato con successo

1
3636

E’ finita con il pubblico in piedi a tributare la meritata standing ovation agli attori. E’ stata la prima assoluta, il debutto di una nuova compagnia teatrale modicana che sicuramente farà parlare di se in futuro. Ieri sera presso l’auditorium di S.Francesco La Cava è andata in scena la prima rappresentazione di “Antonio, le streghe e le pazze”, opera inedita scritta da Simona Celi con la regia della stessa e di Giancarlo Zanetti. Ad interpretarla la compagnia T=MC2 che proviene dal laboratorio teatrale del duo Celi – Zanetti. In prima fila a tenere a battesimo la compagnia anche il Sindaco di Modica, Ignazio Abbate, e l’assessore alla cultura, Maria Monisteri. L’opera è una commedia che prevede momenti di ilarità mista a nonsense con pause di riflessione impegnata ed un pizzico di musical. Un’ora e poco più di spettacolo che scorre via veloce e durante il quale si possono apprezzare anche monologhi presi da Shakespeare, Vitaliano Bancati, Federico Garcia Lorca e Carlo Goldoni. La storia racconta del giorno del matrimonio del giovane e donnaiolo Antonio cui le sorelle giocano un brutto tiro che coinvolge tutte le sue conquiste. Tutto da vedere il finale a sorpresa. “Nonostante fosse la loro prima volta – dichiarano il Sindaco e l’Assessore – i ragazzi non hanno tradito emozione ed hanno regalato al pubblico un’esibizione di alto livello. Facciamo i complimenti a loro e naturalmente ai loro “maestri”, Simona Celi e Giancarlo Zanetti che sono riusciti a creare dal nulla una nuova compagnia teatrale. Come Amministrazione ed in particolar modo come assessorato alla cultura ci teniamo a supportare iniziative di questo tipo che contribuiscono a diffondere ancora di più l’arte del teatro in Città”. Questa sera alle 20.00 si replica. L’ingresso è gratuito

1 commento

  1. Bellissimo spettacolo, domenica sera ho avuto il privilegio di potere assistere ad un evento da tenere in considerazione a Modica. Un gruppo di ragazzi guidati da due illustri professionisti, hanno messo in scena un divertentissimo spettacolo. Uno spettacolo che univa una divertente ed appassionante commedia inframezzata da bellissimi monologhi. La spontaneità dei ragazzi unita all’esperienza dei loro maestri che li hanno preparati ha creato qualcosa che poche volte a Modica si è visto. Io ringrazierei anche l’amministrazione: Sindaco e Assessore alla cultura, auspicherei anche da parte loro la considerazione di questo aspetto della vita culturale di Modica, mi auguro che la loro prossima rappresentazione avvenga al teatro Garibaldi, Modica sarebbe riconoscente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

19 + 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.