I 450 migranti fermi al largo di Pozzallo, sbarcano mamme e bambini

Una donna incinta su una barella, una mamma con un neonato e un bimbo di tre anni sono i primi migranti scesi dalla nave della Guardia Costiera che si trova a largo di Pozzallo. I profughi sono giunti a terra a bordo di una motovedetta della Capitaneria. Sono stati portati in ospedale a Modica.
Il ministro dell’Interno Matteo Salvini in un incontro con la stampa italiana all’ambasciata italiana a Mosca a proposito della nave Protector del dispositivo Frontex e del pattugliatore Monte Sperone della Guardia di finanza fermi al largo di Pozzallo aveva annunciato lo sbarco di una trentina tra mamme e bambini.
Già oggi una donna incinta e i suoi figli che erano a bordo del pattugliatore Monte Sperone erano stati recuperati e portati a terra per assistenza medica. E’ il quinto soccorso medico che è effettuato in questi giorni dalle due imbarcazioni.
Alle navi sono stati consegnati viveri e bevande sufficienti per almeno altre 24 ore, tra cui anche omogeneizzati, latte e succhi di frutta, per i bambini, e mascherine e vestiti per eventuali necessità. A organizzare la consegna sarà il Comune di Pozzallo, col coordinamento della Prefettura di Ragusa. Non è prevista al momento alcuna fornitura di farmaci, di cui le navi militari sono dotate.
Migranti al largo di Pozzallo, il sindaco: sulla nave persone, non merci
Sul caso è intervenuta anche Save the Children che si è associata alla richiesta del sindaco Roberto Ammatuna e chiede lo sbarco immediato delle persone a bordo delle due navi. L’associazione aveva chiesto che fosse data priorità ai bambini e alle persone vulnerabili che sono provati da un lungo viaggio e dal dolore.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI