Centro autistico: il servizio  non è interrotto. Lo conferma l’Asp Ragusa

Il Centro autismo dell’Azienda Sanitaria di Ragusa continua garantire il servizio, così come era già stata annunciato, qualche giorno fa, dall’Asp, con le stesse figure professionali adeguate alla problematica alquanto delicata.
La notizia di una paventata chiusura riconducibile, certamente, all’avviso pubblicato sull’home page aziendale, ha forviato le famiglie. Infatti, per chiarezza e per rassicurare le famiglie dei bambini, è stato emanato il bando di incarico di figure professionali, in quanto la linea progettuale di PSN “Definizione di modelli di asssitenza ai bambini e adolescenti con disturbi dirompenti del controllo degli impulsi e della condotta”, prevedeva la scadenza il 30 giugno 2018, così come da delibera n. 540/2017.
La Direzione Strategica, prima della scadenza, si è immediatamente attività ad emanare il necessario avviso per continuare a erogare il servizio ai bambini in carico al Centro autismo di piazza Igea, e, nelle more, tutto continuerà come è stato fino alla scadenza del progetto.
Il comunicato dell’Asp ha lo scopo di fare chiarezza a seguito delle informazioni circolate che hanno suscitato ansia e sconforto nelle famiglie che si rivolgono al servizio dell’Azienda Sanitaria.
Il commissario, Salvatore Ficarra, rassicura, quindi queste famiglie, perché il percorso non verrà, in alcun modo, sospeso aggiunge che è sempre pronto al confronto sia con gli organi istituzionali e soprattutto con i genitori dei bambini.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI