Stipendi, Bolzano al top con 1.500 euro: Ragusa ultima

2
1317

Nel 2018, i lavoratori dipendenti con la busta paga “più ricca” d’Italia si trovano a Bolzano: il salario medio nel capoluogo altoatesino è pari a 1.500 euro, in crescita rispetto ai 1.476 dell’ultima rilevazione. A seguire Varese con 1.459 euro e Bologna con 1.446. Lo si legge nel Rapporto 2018 sulle province italiane dell’Osservatorio dei consulenti del lavoro. Male il Sud. A Ragusa, fanalino di coda, la busta paga media è di 1.059 euro. Il dato del salario medio è leggermente in calo a Varese che passa dai 1.471 euro del 2017 ai 1.459 attuali. Buste paga in legger aumento, invece, a Bologna che registra un incremento di 22 euro rispetto all’anno precedente. La provincia del Sud con stipendi medi più alti è al 56esimo posto e si tratta di Benevento con 1.288 euro.

Analizzando il “gap” di genere più elevato sul fronte delle buste paga dei dipendenti, i consulenti del lavoro osservano che lo si riscontra in provincia di Ancona (-9,7%), mentre quello più basso è in provincia di Viterbo (-40,4%). In generale, inoltre, senza distinzione fra uomini e donne, si scopre che nel 2018 lo stipendio del lavoratore siciliano è “inferiore del 30% (441 euro) rispetto a quello del collega di Bolzano”.

2 Commenti

  1. Eppure facciamo parte tutti dello stesso Stato; eppur le tasse le paghiamo tutte allo stesso modo.
    Nonostante cio’ i nostri operai prendono un salario medio(se sono fortunati) intorno agli 800/1000 €
    tantissimi giovani devono sottostare a lavori usuranti e per ben oltre le 8 ore lavorative prendendo 500/600€
    il tutto con il silenzio/assenzo degli organi di controllo e sindacati.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

16 − 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.