Si è ufficialmente insediata la nuova giunta comunale di Modica

15
4942

Si è insediata poco dopo le 12 la nuova giunta comunale di Modica. L’Abbate bis, dunque, si mette subito al lavoro, dopo le nomine ed il giuramento dei cinque “prescelti”(uno in meno rispetto ai precedenti cinque anni), davanti al segretario generale del Comune, Giampiero Bella. Due le novità rispetto al passato, Rosario Viola e Maria Monisteri, due anche le donne(una in più).
Cambia il vice sindaco. Non più Giorgio Linguanti, ma proprio Viola, ex sindacalista della Cgil, nipote dello storico Meno Viola. Ha avuto anche le deleghe ai Servizi Demografici, alle Partecipate, Servizi Sociali e al Personale. Il riconfermato Pietro Salvatore Lorefice resta alla polizia locale ma ha avuto anche Manutenzioni, Verde Pubblico, Efficientamento Energetico, Randagismo, Ecologia e Servizi Cimiteriali. Giorgio Linguanti mantiene Lavori Pubblici e poi anche Urbanistica, Politiche Comunitarie, Sviluppo Economico, Trasporti e Mobilità. L’assessore alla Programmazione Finanziaria, Patrimonio e Contenzioso resta Annamaria Aiello. Maria Monisteri deleghe allo Sport, Turismo, Spettacolo e Cultura.
L’ex assessore Giorgio Belluardo, eletto consigliere comunale, è stato delegato, comunque, al Centro Storico e alla Protezione Civile. Viola, Monisteri, Linguanti e Lorefice, eletti anche in consiglio, si dimetteranno consentendo l’ingresso nella civica assise dei non eletti piazzatisi nelle posizioni successive che sono Antonino Di Rosa, Piero Covato, Lucia Ingarao e Ludovica Puglisi.
Il nuovo presidente del consiglio comunale che sarà indicato è quello di Carmela Minioto(nomina storica visto che si tratterebbe del primo presidente donna), che ha ottenuto un consistente suffragio di voti mentre la vice presidenza potrebbe andare all’ex assessore ai Servizi Sociali, Rita Floridia.

15 Commenti

  1. Ottimo il lavoro della CGIL che piazza il suo ex dirigente addirittura come assessore ai servizi DEMOCRATICI .

  2. Non credo, secondo il mio modestissimo pensiero, che sia stata la CGIL a piazzare il suo ex dirigente (ben detto: ex dirigente), bensì la notorietà e la benevolenza da parte degli utenti che nel tempo hanno usufruito della sua attività sindacale.
    Anche a lui vanno le congratulazioni per l’avvenuta elezione e gli auguri per il futuro lavoro di amministratore.

  3. @ Ignazio Giunta :
    Sono cittadino(quello VERO , quello dei commenti del tuo caro”simulatore .non questo..) , posso dirle che la Giustizia lenta ha colpito l’amministrazione Buscema ed alcuni amministratori .
    Ora mi dica quanti avvisi di garanzia riceverà la passata amministrazione Abbate ?
    E quanti quest’ultima ?

  4. A cittadino:
    Abbia la pazienza di aspettare e di informarsi alle fonti a ciò deputate e non solo attraverso i giornali on line.

  5. @cittadino
    A cchi ni sacciu?
    Io non ho fatto denunce e quindi non so fare ipotesi, stiamo a vedere.
    In quanto alla GIUSTIZIA che ha colpito Buscema sappiamo che è riferita al caso locali scolastici di Via Vittorio Veneto e, a parte attendere l’esito, trattasi di normale azione dove è possibile incappare in errori di valutazione … non certo mala amministrazione.

  6. Sindaco, all’urbanistica si parte bene, Linguanti assessore professionista serio e preparato, ora bisogna sistemare l’ufficio con un dirigente con le p…e e preparato

  7. A giuseppe
    Per la preparazione del prossimo dirigente con le p…e to’ puoi scuddariii . Preparazione zeroooo anche per gli altri che verranno riconfermati, tranne qualcuno, anzi direi uno !! Puoi chiddu re manutenzioni direi suttazeroooo!!!

  8. L’Assessore Comunale alla Programmazione Finanziaria di Modica, Annamaria Aiello, è bravissima, seria, sia come persona, e sia come professionista in materia di finanza ed il Sindaco di Modica, Ignazio Abbate, ha fatto bene a riconfermarla Assessore Comunale.

  9. Non serve parlare della competenza dei singoli componenti la GIUNTA, che è fuor di dubbio e viaggia ai massimi livelli, bisogna parlare delle scelte politiche ed amministrative, che è altra cosa.
    Al momento lasciano a desiderare, ma speriamo bene.

  10. Modicano, credo che nessuno metta in dubbio la capacità dell’Assessore Aiello o di altri assessori o dirigenti. Qua il punto è, se il debito dichiarato alla corte dei conti è corretto oppure no? E se i debiti fuori bilancio sono enormi come si crede (anche perchè non si riesce a capire con quali soldi sono stati fatti tutti i lavori che hanno caratterizzato la campagna elettorale), e quindi il punto più importante è capire come si pagheranno questi debiti. Ma perchè non ragioniamo da gente perbene e non come tifosi e astiosi partigiani che difendono il loro capo fino alla morte?

  11. “Al momento lasciano a desiderare, ma speriamo bene.” : sei ancora un pò distante ma sei sulla buona strada!

  12. @Ignazio Giunta , nonostante i miei sforzi , evidentemente modesti , ancora non ho capito la sua posizione in merito all operato dell attuale sindaco . Eppure la trasparenza dovrebbe essere alla base di ogni pensiero altrimenti restiamo sempre in mezzo al guado quando invece sarebbero utili , a chi legge ,scelte e parole chiare ! Un colpo al cerchio e uno alla botte ? AMBIGUO.

  13. cittadino, il mio pensiero è sempre il linea come principio con i miei precedenti pensieri, naturalmente seguo la realtà e mai ciò che non è dimostrabile o ciò che mi piacerebbe ma non è. Se mi accorgo che qualche mia opinione non è più coerente con la realtà o mi accorgo di sbagliare, non ho nessun problema a cambiare opinione. Sempre

  14. @perplesso.
    Non voglio fare riferimento a sforzi più o meno modesti(che appartengono al fenomeno polemico) e cercherò di essere quanto più “potabile” possibile.

    Dai suoi continui cambiamenti di casacca, per raggiungere posizioni sempre più di potere, sono stato e sono un fermo OPPOSITORE del sindaco Abbate, poichè non ne condivido metodi e obbiettivi, visto che il suo pensiero machiavellico travolge tutto e tutti.

    Detto questo, a scanso di equivoci, riconosco che i modicani hanno eletto il loro sindaco, che spero sia il sindaco di tutti, e non solo dei suoi elettori, e per questo motivo lo esorto, così come ho fatto all’inizio del suo primo mandato, ad agire avendo come obiettivo il BENE COMUNE, universalmente riconosciuto, ed in questa prospettiva ho fatto richiesta di un propositivo confronto con tutta l’opposizione, ivi compresa L’ITALIA DEI VALORI, per un progetto amministrativo che favorisca il risanamento finanziario e la crescita economica e culturale della città.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

tre × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.