Si sono riuniti i rappresentanti dei comitati “Pro Tribunale” di Modica, Nicosia e Mistretta

2
1063

A Nicosia, si sono riuniti i rappresentanti dei comitati “Pro Tribunale” di Modica, Nicosia e Mistretta. Dopo una rapida ed esaustiva discussione, si è costituito un coordinamento regionale per la riapertura dei Tribunali di Modica, Nicosia e Mistretta”, con la finalità di unificare la proposta comune e di portarla avanti in tutte le sedi con maggiore forza e determinazione.
Si è plaudito alla decisione adottata da M5S e Lega contenuta nel “contratto di governo ”(punto 12 giustizia rapida ed efficiente) relativa alla “ rivisitazione della geografica giudiziaria -modificando la riforma del 2012 che ha accentrato sedi e funzioni- con l’obiettivo di riportare Tribunali, Procure vicino ai cittadini e alle imprese ”.
L’auspicio  che il nuovo governo dia rapida esecuzione al principio adottato nel contratto e
che, così, possa essere cancellata -finalmente e definitivamente- una riforma nefasta che ha peggiorato il funzionamento della giustizia, ha aumentato la spesa (pubblica e privata), ha depauperato i territori.
E’ stata proposto  che in una prima fase vengano riaperti quantomeno tutti i 30 Tribunali
soppressi (e poi eventualmente anche le 220 sezioni distaccate), senza eccezione alcuna. A
partire da Mistretta (il più piccolo) fino a Vigevano (il più grande).
Si è, altresì, deciso  di dare vita ad un coordinamento nazionale dei Tribunali soppressi, che possa seguire da vicino l’evolversi della discussione in ambito nazionale e corroborare la proposta di riapertura di tutti i Tribunali italiani e si è preso atto, con grande soddisfazione, della recente decisione dell’Assemblea Regionale Siciliana, di cui all’art.15, commi 13 e 14 della L.R. 8/5/2018 n.8, di stipulare con il Ministro della Giustizia una convenzione ai sensi dell’art.8 comma 4-bis Dlt 155/2012 che consenta in via sperimentale l’esercizio di funzioni giudiziarie nei locali degli Uffici soppressi, con oneri a carico del bilancio regionale (ed eventualmente dei Comuni in regime di cofinanziamento).
In proposito i Comitati chiedono che, in applicazione della nuova norma regionale, venga stipulata subito la convenzione, così da consentire, nell’immediato, la riapertura dei tre Tribunali siciliani, intanto in via sperimentale e, successivamente, in maniera definitiva.
Il documento è stato trasmesso  ai Sindaci di Modica, Nicosia e Mistretta, nonché alle
deputazioni nazionali e regionali dei rispettivi territori, affinché tutti gli organi istituzionali,
in maniera armonica ed unitaria,facciano propria e sostengano la proposta del
coordinamento regionale.

2 Commenti

  1. visto che è saltato il previsto Governo giallo-verde, le carte del sospirato Tribunale di Modica saranno nuovamente rimesse del cassetto del dimenticatoio

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

tre × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.