Regolarizzazione Tari e rilascio delle attestazioni per il ritiro dei contenitori per la raccolta differenziata a Ragusa

0
1496

Il Settore tributi informa i contribuenti che presso i propri uffici di via Mario Spadola 56 sono attivi 5 sportelli, dedicati anche al rilascio delle attestazioni di attivazione della TARI per il ritiro dei nuovi contenitori per la raccolta differenziata presso i centri di distribuzione.
Presso detti sportelli è possibile farsi rilasciare le attestazioni di attivazione TARI nei seguenti casi:
– regolarizzazione della propria posizione (nei casi di omessa dichiarazione, mancata voltura da parte degli eredi, etc.);
– mancato recapito delle lettere di ritiro dei contenitori da parte della ditta affidataria del servizio di raccolta dei rifiuti;
– attivazione della posizione TARI per le utenze non domestiche relative ad attività commerciali, industriali, professionali e per le attività produttive in genere.
Si fa presente inoltre ai cittadini, al fine di evitare inutili code agli sportelli, che non è possibile rivolgersi agli sportelli del Settore Tributi per richieste di altro tipo, come ad esempio autorizzazioni per cambiare la tipologia di contenitori/mastelli già assegnati o richiedere diversa collocazione dei contenitori/mastelli. Tali istanze infatti dovranno essere inoltrate esclusivamente all’Ati che si occupa del servizio di igiene ambientale ( numero verde 800973533).
Si evidenzia, inoltre, trattandosi di una casistica ricorrente, che gli eredi del contribuente deceduto, che non abbiano ancora regolarizzato la propria posizione, possono rivolgersi al Servizio TARI per avere assistenza nella compilazione della dichiarazione di variazione. In tal caso basta essere in possesso degli estremi catastali dell’immobile e di copia del documento di identità.
Si ricorda che la TARI (tassa sui rifiuti) è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti. La TARI, che è dovuta anche dalle utenze non domestiche, ai sensi dell’ art. 46 del regolamento comunale, è destinata per legge a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.
Il nuovo sistema della raccolta differenziata ha consentito dal 1° gennaio ad oggi la regolarizzazione di n. 4775 (nuove attivazioni per utenze domestiche relative a immobili non dichiarati), la “volturazione” di n. 1826 posizioni (relative a cambio di intestazione da parte di eredi) e la emersione di n. 285 relative a nuove attivazioni di utenze non domestiche relative ad attive ad attività commerciali non dichiarate.
Il lavoro ad oggi svolto, ha contribuito a perseguire uno degli obiettivi strategici che si è proposto l’Amministrazione comunale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

10 − quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.