L’IGP per il cioccolato di Modica. Le dichiarazioni degli onorevoli Ragusa, Minardo e Giuffrida

5
599

On. Orazio Ragusa – ll dolce prodotto simbolo di Modica ottiene il riconoscimento IGP. E’ un riconoscimento prezioso e fondamentale per consentirci davvero di valorizzare in tutto il mondo il nostro cioccolato e il nostro territorio. Il brand “Cioccolato di Modica” è sinonimo di qualità ed eccellenza rappresentando un prodotto unico nel mondo. Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale Ue del regolamento per il riconoscimento del marchio di Indicazione Geografica Protetta (Igp) il cioccolato di Modica raggiunge il traguardo tanto ambito ed atteso. Un percorso difficile, durato anni, che ha consentito di raggiungere l’obiettivo grazie ad un importante lavoro di squadra per ottenere il risultato. Sono particolarmente impegnato su questo fronte, come Presidente della Commissione Attività Produttive all’Ars, perché questo è uno strumento importante per far “decollare” le vendite e quindi per il rilancio dell’intero territorio. Ogni anno vengono prodotte circa 12 milioni di barrette, per un fatturato di circa 22 milioni di euro. Con il riconoscimento la domanda di cioccolato di Modica si potrà attestare intorno a 100 milioni di barrette, sviluppando un fatturato non inferiore a 200 milioni di euro, con conseguente significativa crescita dell’occupazione. Adesso dobbiamo lavorare per favorire una maggiore internazionalizzazione delle imprese produttrici, tenuto conto che ora marchio ci permette di avere una importante riconoscibilità. Il riconoscimento IGP, garantisce il rispetto di tre parametri: il legame con il territorio di produzione; il rispetto di precisi metodi di lavorazione; la conformità a determinate caratteristiche qualitative ed organolettiche. L’IGP garantisce perciò ai consumatori quelle garanzie di qualità e di autenticità legate anche all’esperienza e alle capacità produttive tramandate generazione dopo generazione. Un riconoscimento che porta di diritto questo prodotto tra le eccellenze enogastronomiche europee. L’artigianato, l’agricoltura e il turismo sono le chiavi per lo sviluppo dell’intera Provincia di Ragusa e per la rinascita economica.

On. Nino Minardo – “Igp cioccolato di Modica: l’ufficializzazione del riconoscimento fortifica il prestigio del prodotto d’eccellenza modicano che rappresenta un vero e proprio tesoro per la nostra terra. Un traguardo raggiunto grazie alla determinazione e al gioco di squadra di tutti gli attori interessati che hanno lavorato per far diventare il cioccolato di Modica il “prestigio assoluto” della Città della Contea. Mi unisco alla soddisfazione espressa dal Consorzio di tutela del cioccolato che ha concretamente svolto un ruolo fondamentale per arrivare a questo importantissimo traguardo grazie al coordinamento costante e continuo tra produttori e istituzioni”.

On. Michela Giuffrida –
“Non è ancora l’ultimo capitolo di un percorso che, in veste di componente siciliana della commissione Agricoltura del Parlamento Ue, mi onoro di aver seguito sin dall’inizio e in tutte le sue fasi, ma è sicuramente un traguardo importantissimo per la Sicilia e per le nostre produzioni agroalimentari di qualità”. Così l’eurodeputata del Pd, Michela Giuffrida, dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del riconoscimento del marchio Igp per il cioccolato di Modica.
E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Ue la domanda di registrazione del Cioccolato di Modica nell’elenco europeo dei prodotti a indicazione geografica protetta (Igp). La pubblicazione conferisce alle autorità di uno Stato membro o di un Paese terzo oppure a persone fisiche o giuridiche il diritto di opporsi alla domanda di registrazione entro tre mesi, trascorsi i quali la denominazione viene registrata nella lista Ue dei prodotti alimentari di qualità.
“Il marchio di qualità europeo – ricorda Michela Giuffrida- tutelerà, dal momento della conclusione definitiva dell’iter, il Cioccolato di Modica Igp sui mercati internazionali, ovvero la destinazione più importante dei nostri prodotti d’eccellenza. Così come è successo per l’olio, riconosciuto dopo una battaglia di cui sono stata protagonista, anche per il cioccolato il marchio di qualità diventerà l’arma più efficace per difendersi da consistenti fenomeni di imitazione e contraffazione. Nell’uno e nell’altro caso – ricorda il deputato europeo siciliano- ho avuto l’onore di accompagnare un percorso fatto non solo di disciplinari, norme burocratiche ed adempimenti amministrativi, ma anche di eventi organizzati personalmente in Sicilia e a Bruxelles, l’ultimo dei quali – come ha in quella occasione ricordato il Presidente Tajani che l’ha inaugurato – è stato l’evento dedicato alle tipicità enogastronomiche con la maggiore partecipazione di pubblico e buyers internazionali che si sia tenuto al Parlamento europeo.
L’Igp, un prestigioso riconoscimento che l’Unione Europea attribuisce ai prodotti agricoli e alimentari fortemente caratterizzati dall’origine geografica, sinonimo di qualità ed eccellenza territoriale controllata – conclude Giuffrida – sarà a breve realtà ma ora tocca a tutti noi, al Consorzio, che ha tenacemente ed efficacemente lavorato per perseguire l’obiettivo, e ai produttori di Modica, fare sistema e metterlo a frutto con la promozione sul territorio e sui mercati mondiali che, lo dicono i dati, hanno tanta di Sicilia”.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

5 Commenti

  1. Mentre il tribunale rimane orfano ,tanti padri e madri, anche troppi , fanno a gara per riconoscere la paternità del cioccolato . Politicanti !

  2. Importante il cioccolato e l’IGP , ma perché qst politici nostrani o pseudo tali, non prendano a cuore il problema di provvedere a fare ultimare l’autostrada, almeno fino a Modica? Sarebbe importante, soprattutto ai fini turistici. Non sarebbe più necessario ed opportuno?

  3. In un famoso film si diceva che il politico di professione era quel soggetto che mentre accarezzava con la mano sinistra il volto di una bambina, con la restante gli sfilava le caramelle di tasca!
    Anche in questo caso, dopo il clamore dell’avvenuta (e non avvenuta invece) registrazione europea del marchio IGP per il cioccolato modicano, questi politici sanno di cosa stanno parlando oppure si comportano magistralmente come quel politico anzidetto! Un politico dovrebbe sapere che la pubblicazione sulla Gazzetta Europea non significa la registrazione perché ci sono dei termini di opposizione da parte di terzi. Quindi, questo precoce e pomposo entusiasmo, nascondendo volutamente o colposamente la realtà dei fatti, qui prodest? http://www.agriturist.it/it/come-si-fa-a-registrare-un-prodotto-tipico-dop-e-igp/30-5593.html

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

6 + 9 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.