L’Italia torna al Festival di Cannes con due nuove pellicole

0
555

Manca sempre meno all’inizio dell’attesissimo Festival di Cannes e finalmente quest’anno anche noi possiamo tifare per i nostri connazionali. La scorsa edizione era stata, infatti, poco sentita nel nostro Paese: non c’era nemmeno un regista italiano in concorso, nessuna pellicola made in Italy che potesse in qualche modo renderci orgogliosi e risvegliare un senso di appartenenza. In questa 71ª edizione però le cose saranno diverse, perché al Festival parteciperanno 2 film italiani: “Dogman” di Matteo Garrone e “Lazzaro Felice” di Alice Rohrwacher. Se queste sono state le pellicole selezionate per il concorso ufficiale, dobbiamo però aggiungere anche “Euforia” di Valeria Golino. Questo film non competerà per la Palma d’oro, ma è stato inserito nella sezione Un Certain Regard e potrà quindi ottenere la visibilità che sembra meritare. Rimane invece escluso (ma non è mai detta l’ultima parola) il grande regista Paolo Sorrentino con il suo ultimo lavoro con Toni Servillo. Il film su Berlusconi dovrebbe uscire in Italia in due parti, il 24 aprile e il 10 maggio.

La 71ª edizione del Festival di Cannes si terrà dall’8 al 18 maggio 2018. L’attesa è già grandissima e naturalmente non possiamo fare altro che tifare per i nostri connazionali e per le loro pellicole, che effettivamente sembrano promettere abbastanza bene.

    1. I due film italiani in concorso per la Palma d’Oro

      1. “Dogman” di Matteo Garrone

Dogman” è un film che tratteggia una realtà più che reale, quasi tangibile. Racconta la storia di Marcello, un lavoratore come tanti altri, modesto e umile, che vive in un quartiere di Roma dove sembra regnare la legge del più forte. Dopo l’ennesima sopraffazione da parte di Simoncino, l’ex pugile che diffonde il terrore nella zona, il protagonista inizia a immaginare una vendetta insolita, che conduce a esiti del tutto inaspettati.

Dopo la partecipazione in veste inedita al Festival di Cannes, il film di Matteo Garrone uscirà al cinema il 17 maggio.

      1. “Lazzaro Felice” di Alice Rohrwacher

Lazzaro Felice” racconta la storia di un’amicizia giovane, fresca e dal sapore ancora ingenuo. Un rapporto tra due contadini che presto dovranno lasciare da parte la loro fervida immaginazione e l’ingenuità tipica della fanciullezza per conquistare un posto nel mondo. La storia di una grande amicizia, in grado di superare qualsiasi confine: da quello geografico a quello emotivo. Questa pellicola drammatica di Alice Rohrwacher sembra promettere bene e presenta un cast d’eccellenza composto da attori come Nicoletta Braschi e Sergi Lopez.

    1. “Euforia”: la pellicola di Valeria Golino

Come abbiamo detto, la pellicola di Valeria Golino dal titolo “Euforia” non concorrerà per l’ambita conquista della Palma d’Oro, ma parteciperà comunque al Festival di Cannes, all’interno della sezione Un Certain Regard. Il film, che vede protagonista il noto attore Riccardo Scamarcio, racconta la storia di due fratelli che all’improvviso si ritrovano a conoscersi come mai prima d’allora. Obbligati ad avvicinarsi, i due scoprono lati che non conoscevano l’uno dell’altro e ci trasportano in un vortice di emozioni, incomprensioni, tenerezza ed euforia. Siamo alla seconda pellicola di Valeria Golino in veste di regista e anche questa, come la precedente, sembra promettere molto bene.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

undici + 20 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.