Ragusa. Il masso che cede in via Risorgimento colpisce auto. Chiavola (PD): “Inascoltati i nostri allarmi”

0
642

Il masso cento chili e, solo per fortuna, non si verifica una tragedia. Il Comune di Ragusa corra subito a ripari e si attrezzi per predisporre il consolidamento del costone roccioso soprastante. Purtroppo, si tratta di allarmi che, più volte, erano stati lanciati in questi ultimi mesi. E senza un’azione preventiva c’era il rischio che si verificassero incidenti del genere. Per fortuna non è accaduto niente di tragico anche se l’auto di un cittadino di Giarratana, colpita dal masso, è rimasta seriamente danneggiata”. Lo dice il consigliere comunale del Pd, Mario Chiavola, dopo avere preso atto di quanto è accaduto ieri pomeriggio in via Risorgimento, nel tratto compreso tra l’uscita dell’ospedale Maria Paternò Arezzo e l’ingresso per Ibla (viadotto Ottaviano). “Il masso in questione, stando a quanto racconta l’automobilista che si è trovato suo malgrado protagonista di questa assurda vicenda – sottolinea Chiavola – è rimbalzato un paio di volte sull’asfalto e solo per mera fortuna non è finito sull’abitacolo della Fiat Strada che si trovava a transitare da quelle parti. Palazzo dell’Aquila ha già avviato le verifiche del caso, a sentire quanto comunicato dallo stesso ente. E’ opportuno che si possa procedere il prima possibile con la messa in sicurezza dei costoni. Purtroppo questo aspetto non è stato posto sotto attenzione nella maniera dovuta negli ultimi cinque anni e si sapeva che prima o poi qualcosa sarebbe accaduto. Ripetiamo: per fortuna è andata bene, a parte i danni alla carrozzeria dell’autovettura coinvolta. Ora, però, si faccia il possibile per evitare che possano ripetersi altri episodi del genere”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

12 + tredici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.