Maschile. Volley Modica supera Algoritmi Catania e spera nella salvezza

0
906

La Volley Modica è ancora viva e al “Geodetico” batte in rimonta al tie break l’Universal Algoritmi Catania e conquista due punti che permettono alla formazione di Manuel Benassi di sperare ancora nella salvezza.
Per aver ragione del sestetto di Lopes, Di Pasquale e compagni hanno impiegato 135′ e “raschiato” il fondo del barile delle forze a disposizione.
La Volley Modica approccia male alla gara e permette ai loro avversari di prendere il largo pur giocando alla pari per metà di primi due set, poi Catania mette il “folle”, mentre Benassi ordina ai suoi ragazzi di alzare il ritmo del gioco e dopo aver rimescolato le carte è riuscito ad ottenere la reazione che voleva e il successo che alza il morale del suo roster e tiene accesa la fiammella della speranza di evitare i play out.
Il set d’apertura inizia sotto un sostanziale equilibrio che dura fino a metà parziale. Prima una, ora l’altra squadra prova a “scappare, ma è subito ripresa. Si arriva così fino al 16/17 per gli ospiti, quando i padroni di casa spengono il motore e permettono al sestetto catanese di piazzare il brek decisivo che li porta a chiudere abbastanza agevolmente il set 18/25 grazie alla battuta sbagliata di Di Pasquale.
Stessa solfa del parziale precedente nel secondo set. Dopo un equilibrio iniziale, questa volta è la Volley Modica a mettere il muso avanti fino al 12/7. Lopes chiama il time out e catechizza a dovere i suoi ragazzi che al ritorno in campo sembrano trasformati. Arezzo guida la rimonta che con un parziale di 3/8 si completa con il 15/15. i biancoblu perdono la tranquillità e sbagliano molto in tutti i reparti del campo. Gli ospiti non si lasciano pregare e si aggiudicano il set con il punteggio di 20/25 con il black out di Maccarone che mette la sfida sul 2 – 0 per la sua squadra.
Anche il terzo set si apre sotto un sostanziale equilibrio, Modica prova a reagire, ma l’Universal ribatte colpo su colpo. I due sestetti “sgomitano” per cerare di prevalere senza riuscirci. Si arriva così a metà frazione sul 13/13. a questo punto del match una conclusione di Vitanza ampiamente in campo viene giudicata out dal duo arbitrale e le successive proteste portano a un cartellino giallo per la formazione di casa, che ha una bella reazione d’orgoglio che permette loro di ricucire lo strappo sul 1616. a questo punto il break decisivo (9/4) che guidato da Di Pasquale e da un ritrovato Battaglia che permette alla Volley di chiudere il parziale 25/20 con l’attacco fuori di Battiato che riapre i giochi.
L’equilibrio regna sovrano anche nel quarto set, ma l’inerzia della partita ora è in mano ai padroni di casa che “gasati” dal successo nel parziale precedente provano a rimettere in equilibrio anche il punteggio. Gli ospiti però non mollano e la sfida va avanti punto a punto fino al 18/20 che costringe Benassi a chiamare timeout. La mossa è azzeccata e i biancoblu riescono a riequilibrare le sorti sul 23/23. si va così ai vantaggi che premiamo i padroni di casa 26/24 con la conclusione vincente di Di Pasquale che rimanda ogni decisione al tie break.
Nel tie break la Volley Modica sembra più motivata dei loro avversari che accusano il colpo della rimonta subita. Al cambio campo Modica è avanti di 1 (8/7), ma Catania appare stanco. Benassi chiede l’ultimo sforzo ai suoi atleti che dopo il timeout chiamato da Lopes sul 9/7 allargano la forbice del punteggio e con il muro di Pappalardo chiudono il parziale 15/11 e conquistano due punti insperati alla fine del secondo set, che permettono oltremodo di continuare a sperare nella salvezza diretta senza passare dai play out.
VOLLEY MODICA 3
UNIVERSAL CATANIA 2

VOLLEY MODICA: Curridori 5, Genovese 6, Battaglia 17, Incatasciato 1, Pappalardo 13, Melilli 5, Di Pasquale 15, Vitanza 6, Modica 4, Tona, Assenza (L), n.e. Turlà. All. Manuel Benassi.

UNIVERSAL CATANIA: Bottino 5, Battiato12, Maccarone 14, La Rosa, Nicolosi 3, Balsamo 5, Arezzo 18, Guadagnino, Ndrecaj 10, Cavalli (L1), Spalletta (L2). All. Maurizio Lopes.

ARBITRI: Andrea Michele Aleo e Nunzio Di Paola di Caltanissetta.

SUCCESSIONE SET: 18/25, 20/25, 25/20, 26/24, 15/11.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

cinque + tredici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.