Cerca
Close this search box.

Confronto sul CCNNLL Sanità all’Aran. A Ragusa e Modica incontri programmati

Giovedì 23 maggio saranno illustrati i temi contrattuali e le problematiche territoriali
Tempo di lettura: 2 minuti

Lo stato dell’arte sul nuovo CCNL del Comparto Sanità, le cui trattative stanno per entrare nel vivo presso la sede dell’ARAN a Roma, è stato inserito nel circuito degli incontri programmati dalla Segreteria Nazionale della Funzione Pubblica CGIL che si terranno a Modica e a Ragusa.
A Modica dalle 10:00 alle 12:00 nella sala Falcone Borsellino dell’Ospedale “Maggiore Nino Baglieri”, e a Ragusa dalle 13:00 alle 15:00 nella sala SIMT di Piazza Igea a Ragusa.
L’occasione servirà anche ad evidenziare il punto di vista della “base” sulle trattative in corso.
“Saranno portati a conoscenza di Michele Vannini – Segretario Nazionale -, Gaetano Agliozzo – Segretario Regionale – e Monica Genovese – delegata FP CGIL Regionale alla Sanità anche diverse problematiche che riguardano direttamente l’ASP di Ragusa, affermano Nunzio Fernandez, segretario generale della FP CGIL di Ragusa, Anna Lombardo, segretaria provinciale Sanità FP CGIL di Ragusa e Duilio Assennato, coordinatore provinciale del dipartimento sanità della FP CGIL di Ragusa come: assunzione del Personale ASU, stabilizzazioni del Personale COVID delle varie categorie ancora in corso, revisione dei diversi regolamenti aziendali, buoni pasto, ALPI, progressioni economiche e di carriera, incarichi di funzione e professionali, contrattazione Decentrata
Agli incontri sono stati invitati la Direzione Strategica, la Direzione dell’UOC del Personale e i Direttori Medici di Presidio. La caratura dei Rappresentanti sindacali della CGIL ci rassicura sulla qualità degli incontri”.

536955
© Riproduzione riservata

1 commento su “Confronto sul CCNNLL Sanità all’Aran. A Ragusa e Modica incontri programmati”

  1. Salvatore Rando

    Non si parla di rivedere il contratto sul ruolo del sindacato che in azienda vale zero. L’azienda decide cosa fare e lo comunica. Negli anni ’70 non era così il sindacato, aveva un ruolo sull’organizzazione, sull’esternalizzazione dei servizi, pianta organica, sucurezza sul lavoro. Il contratto tra le altre cose lascia le mano libere sulle posizione organizzative perché è un incarico fiduciario da parte del Direttore Generale ben remunerato ed è sempre appannaggio dei dirigenti sindacali e l’etica è andata a farsi benedire e negli ospedali per vedere qualche sindacalista bisogna rivolgersi a “chi l’ha visto”.Sulle verticalizzazioni sono riuscito a complicare la vita al personale sille fascista più deboli che hanno maturato esperienza, un esempio da B una volta si passava a C e da C si passava a D, ora da B a Bs, gli incaricati sul Covid autostrade per sistemarli e la Regione fa clienti, con pochi anni di precariato, diversamente dei contrattuali che aspettano da oltre vent’anni per uno straccio di contratto andranno in pensione con la sociale. Non si parla di liste di attese, pronto soccorsi attese infinite, numero chiso sulle università, tagli posti letto a centinaia di migliaia, piccolo ospedali chiusi e riconvertiti, sull’organizzazione ospedaliera, sul SSN alla deriva a favore del privato, in pratica il SSN paga il privato per farsi fare concorrenza e nessuno fiata. Andate negli ospedali e nei distretti sanitari parlate con i lavoratori parecchi arrabbiati. Cambiate registro, difendete il SSN tra i più invitati al mondo, una volta ora purtroppo non più, non si fa prevenzione, cura e riabilitazione. Una volta esisteva la legge 833, ora esiste solo il privato basta guardare il legaiolo re delle cliniche private che nella dichiarazione dei redditi incassa oltre il 90% degli introiti dal SSN e ora adocchia AGI dell’Eni, si chiama Angelucci assente dal senato il 99% delle sedute in pieno conflitto di interessi e tutti muti. Sindacato prova a svegliarti e cambia passo schierati con i lavoratori e con la gente che in mancanza di risorse non si cura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top