Cerca
Close this search box.

Iran. Si schianta l’elicottero che trasportava il presidente Raisi

Tempo di lettura: 2 minuti

foto: EFE

L’elicottero che trasportava il presidente iraniano Ebrahim Raisi stamane verso le 13,30 si sarebbe schiantato al suolo a Jolfa, nella provincia nord-occidentale dell’Azerbaigian orientale. L’elicottero trasportava il presidente iraniano Raisi, il ministro degli Esteri Hossein Amir-Abdollahian, il governatore dell’Azerbaigian orientale, Malek Rahmati, e altri funzionari quando ha incontrato difficoltà metereologiche e costretto a un “atterraggio forzato”. I funzionari hanno riferito che le cattive condizioni meteorologiche hanno reso difficile i soccorsi della Mezzaluna Rossa iraniana. Anche unità di droni stanno assistendo nelle operazioni di ricerca. Il presidente Ebrahim Raisi era volato in Azerbaigian all’inizio della giornata per inaugurare una diga sul fiume Aras con il presidente azero Ilham Aliyev. Le forze di soccorso della Mezzaluna Rossa e le forze ausiliarie militari e di polizia hanno lanciato una massiccia operazione di soccorso per individuare l’elicottero del presidente. A bordo oltre al presidente erano presenti anche il governatore dell’Azerbaigian orientale, l’ayatollah Al-Hashem e Amir Abdullahian. Il portavoce dei servizi di emergenza iraniani ha detto che otto ambulanze sono state inviate nella regione perché la fitta nebbia sta rendendo impossibili i soccorsi aerei. Il portavoce Babak Yektaparast ha riferito all’agenzia di stampa IRNA che le squadre mediche di soccorso, tra cui tecnici e medici, sono state inviate sulla scena del disastro subito dopo che l’incidente è stato segnalato. Ha aggiunto che anche un elicottero inviato per portare soccorso non è potuto atterrare per le avverse condizioni meteo. Il capo di stato maggiore delle forze armate iraniane, il generale Mohammad Baqeri, ha ordinato la mobilitazione di tutte le risorse del Corpo delle guardie della rivoluzione islamica (IRGC) e del Comando di polizia per assistere nelle operazioni di ricerca e salvataggio del veivolo precipitato. Nel frattempo il leader supremo Ali Khamenei stasera ha invitato la popolazione alla calma. “Il popolo iraniano non deve preoccuparsi, non ci saranno interruzioni nelle funzioni del Paese”, ha detto Khamenei in un incontro con le famiglie dei membri delle Guardie rivoluzionarie a Teheran, dopo ore di ricerche infruttuose.

536774
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top