Cerca
Close this search box.

Ultima gara casalinga domenica per il Ragusa contro la Gioiese

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Ragusa Calcio sarà di scena domani allo stadio “Aldo Campo” di contrada Selvaggio (orario d’inizio alle 15) per l’ultima gara interna stagionale nel torneo di Serie D con la Gioiese. Gli azzurri chiuderanno il campionato sul campo del Sant’Agata Militello mentre nell’ultima giornata osserveranno il turno di riposo. In settimana Cardinale e Celestre sono rimasti a riposo, alle prese con febbre, mentre Manservigi, Romano e Reinero sono da valutare per problemi fisici.
“Sì, è vero, ci aspetta l’ultima gara interna – afferma il tecnico Giovanni Ignoffo – ed è per tale motivo che vogliamo chiudere questo splendido percorso regalandoci una buona prestazione e anche la vittoria. Troviamo una squadra che, anche se retrocessa, non è dimessa vista anche l’ultima prestazione che ha animato, pareggiando con il Sant’Agata. Lo dico perché questo deve farci riflettere e perché nel calcio, lo sappiamo ormai, non ti regala niente nessuno. Tutti vorrebbero fare bella figura perché è un mondo fatto di visibilità che ti permette, vista la forte concorrenza, di farti apprezzare e soprattutto ricercare quando hai le capacità adatte”. Naturalmente, l’allenatore si attende un forte sostegno da parte del pubblico. “Credo che il nostro gruppo – continua l’allenatore – vada applaudito e sostenuto sino all’ultimo per le emozioni che ha saputo regalare. Non sempre siamo stati ineccepibili, ma l’impegno quello sì. Posso garantire che da quando, lo scorso mese di luglio, abbiamo iniziato non è mai venuto a mancare. E lo testimonia la crescita che, settimana dopo settimana, si è registrata, frutto di applicazione non comune che ha riguardato tutti i componenti della nostra realtà”.
Domenica scorsa contro il Licata, pur a fronte di un sostegno caloroso del pubblico arrivato direttamente da Ragusa per fare sentire il proprio apporto alla formazione di Ignoffo, qualcosa non ha funzionato per il verso giusto. I play off sono a due punti di distanza. Ma la concorrenza è diventata sempre più spietata. Ed ecco perché il Ragusa deve cercare a tutti i costi di chiudere in crescendo la propria stagione visto che matematicamente il discorso per accedere agli spareggi non è ancora precluso.

534447
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top