Cerca
Close this search box.

Russia domani al voto. Scontata la vittoria di Putin

Tempo di lettura: 2 minuti

Elezioni presidenziali in programma da domani 15 al 17 marzo in Russia. Sono quattro i candidati in lizza alla carica di capo dello Stato: Vladislav Davankov, Vladimir Putin, Leonid Slutsky e Nikolai Kharitonov, disposti alfabeticamente in russo. Inizialmente, i candidati erano 11 candidati, ma solo quattro hanno soddisfatto tutti i requisiti e hanno ottenuto l’approvazione della Commissione elettorale centrale. In realtà sono stati “convinti” al ritiro. La maggior parte dei potenziali candidati sono stati respinti a causa della mancanza di firme a loro sostegno. Le elezioni si terranno dal 15 al 17 marzo. L’insediamento del prossimo presidente russo è previsto per il 7 maggio 2024. Per la prima volta, in Russia sarà implementato un sistema di voto elettronico a distanza, disponibile in 29 regioni del Paese.

Per il partito Nuovo Popolo, Vladislav Davankov

 

Nominato dal partito Nuovo Popolo il 24 dicembre, Vladislav Davankov è candidato alle elezioni presidenziali russe. Il partito, fondato nel 2020, si posiziona come un’alternativa di destra nello spettro politico russo. I suoi obiettivi includono la rappresentanza degli interessi delle generazioni più giovani, l’incoraggiamento delle piccole e medie imprese e la realizzazione di programmi sociali per migliorare i redditi, generare occupazione e garantire alloggi a prezzi accessibili.

Davankov è nato a Smolensk e si è laureato presso la Facoltà di Storia dell’Università Statale di Mosca. Ha poi conseguito un dottorato di ricerca in sociologia presso l’Università Sociale Statale Russa e una laurea presso la Skolkovo Moscow School of Management. Sin dai tempi della scuola, è stato coinvolto nelle sue attività e ha fondato cinque progetti imprenditoriali nel campo dell’informatica, della finanza e della produzione.

Nel 2020 ha iniziato la sua carriera politica e ha contribuito alla fondazione del partito Gente Nueva. Nel 2021, Davankov è diventato membro della Duma di Stato russa. A 39 anni, sarà il candidato più giovane alle prossime elezioni.

L’aspirante ha dichiarato che il suo obiettivo è quello di trasformare la Russia in un paese moderno e prospero, che rispetti i suoi cittadini e cooperi con il mondo. Parte della sua agenda è incentrata sull’ottimizzazione del funzionamento dell’apparato statale per ridurre i deficit di bilancio.

Vladimir Putin, candidato indipendente

 

Il 29 gennaio, la Commissione elettorale centrale russa ha registrato la candidatura di Vladimir Putin alla presidenza. Putin si presenta come candidato indipendente a causa dell’attuale legge che vieta al capo di stato in carica di aderire a un partito politico.

Durante il suo periodo come primo ministro tra il 2008 e il 2012, Putin è stato membro del partito Russia Unita, che ha sostenuto la sua candidatura per un altro mandato. Attualmente, Russia Unita è il partito di maggioranza nella Duma di Stato, occupando 343 dei 450 seggi.

Il politico è nato nella città di Leningrado, oggi conosciuta come San Pietroburgo, e si è laureato presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Statale di Leningrado. Dal 1975 al 1991 ha fatto parte del Comitato per la sicurezza dello Stato dell’URSS e ha trascorso la maggior parte del suo tempo lavorando nella Repubblica Democratica Tedesca, il che gli ha permesso di acquisire un alto livello di conoscenza della lingua tedesca. Ha iniziato la sua carriera politica a San Pietroburgo prima di trasferirsi a Mosca, dove ha ricoperto incarichi nel Servizio di sicurezza federale russo KGB.

Il programma elettorale di Putin include progetti volti allo sviluppo demografico, ai sistemi di governo locale e alle infrastrutture del Paese.

Per il Partito Liberal Democratico di Russia, Leonid Slutsky

 

Leonid Slutsky è stato nominato candidato alla presidenza della Russia il 19 dicembre 2023. È il leader del Partito Liberal Democratico di Russia (LDPR), che è rappresentato nella Duma di Stato russa.

Il politico è nato a Mosca e negli anni ’90 ha conseguito tre lauree in management ed economia, due delle quali presso l’Università statale di economia, statistica e informatica di Mosca. Nel 1988 è entrato a far parte dell’Unione della Gioventù Comunista, nota anche come Komsomol.

Successivamente, ha lavorato come consigliere dell’ex sindaco di Mosca Yuri Luzhkov. Nel 1999 è stato eletto alla Duma di Stato dall’LDPR. Slutsky ha anche partecipato ai negoziati tra Russia e Ucraina nel 2022.

Il programma elettorale del candidato è stato svelato alla fine di febbraio. Si basa sulle richieste e sui problemi espressi dai cittadini del paese, che ha ascoltato durante il suo tour elettorale nelle regioni della Russia, iniziato il 30 dicembre.

Per il Partito Comunista della Federazione Russa, Nikolai Kharitonov

 

Il 23 dicembre, il Partito Comunista della Federazione Russa (CPRF) ha nominato Nikolai Kharitonov come candidato alle elezioni presidenziali.

Il politico è nato nella regione di Novosibirsk e si è laureato presso l’Istituto agrario di Novosibirsk, dove in seguito ha conseguito il dottorato in economia. Ha iniziato la sua carriera come agronomo e ha partecipato alla creazione del Partito Agrario della Russia nel 1993. Nello stesso anno, è stato eletto alla Duma di Stato e poi si è unito al CPRF dopo la scissione del partito.

Le elezioni presidenziali del 2024 segneranno il secondo tentativo di Kharitonov di diventare capo dello Stato. Nel 2004 è entrato nella corsa presidenziale, arrivando secondo.

Il candidato ha presentato il suo programma elettorale il 18 gennaio. Kharitonov propone un cambiamento di rotta socio-economico, che includa la nazionalizzazione della base mineraria e delle materie prime del paese, nonché lo sviluppo dell’industria e dell’agricoltura. Per quanto riguarda i progetti sociali, si propone di creare condizioni favorevoli per l’acquisto di case da parte delle giovani famiglie, aumentare il salario minimo e le borse di studio per gli stud

531218
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top