Cerca
Close this search box.

Comiso: “Ti ammazzo e brucio la casa con te dentro”. A giudizio

Tempo di lettura: 2 minuti

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Ragusa  ha rinviato a giudizio  A.A., un trentasettenne  tunisino,  per   violazione di domicilio, minaccia e porto abusivo di oggetti atti ad offendere. La prima udienza del processo a suo carico è stata fissata a metà febbraio davanti al Tribunale Unico. Secondo l’accusa,  a Comiso, il 21 luglio 2022 l’uomo avrebbe forzato il portone di ingresso dell’abitazione di una donna, le avrebbe puntato addosso un coltello da cucina e, dopo averla trascinata verso le scale, l’avrebbe minacciata di morte  e puntandole l’arma addosso dicendole “perché mi hai denunciato, cosa ti ho fatto di male?” e poi ancora, “ritorno più tardi con altri cinque tunisini e ti ammazzo, ti brucio la casa con dentro te, tua madre e tuo fratello”. Secondo quanto ricostruito dalla Procura della Repubblica, l’uomo aveva anche con sé anche una spranga di ferro. Il gip del Tribunale ha accolto la richiesta di rinvio a giudizio avanzata dal pubblico ministero.

525436
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top