Cerca
Close this search box.

ChocoModica, anche questa volta..è stata magia

Tempo di lettura: 2 minuti

Una quattro giorni di festa, tra spettacoli, degustazioni e convegni. La magia del ChocoModica ha contagiato proprio tutti, i cultori della tipica barretta di Cioccolato di Modica IGP ma anche i tanti turisti che hanno colto l’opportunità data dalla manifestazione, con il suo ricchissimo programma di iniziative, per trascorrere le proprie vacanze tra le bellezze della città barocca. Tra gli ospiti di questa edizione il presidente della Regione Sicilia, Renato Schifani, che ha tagliato il nastro inaugurale ed il Senatore Gian Marco Centinaio, che ha contribuito, nella sua qualità di Ministro dell’Agricoltura nel 2018 all’ottenimento del riconoscimento IGP nel 2018, elevando il Cioccolato di Modica al primo e ad oggi unico cioccolato in Europa a Indicazione Geografica Protetta. Al vicepresidente del Senato della Repubblica Centinaio è stato assegnato il Premio M. Scivoletto istituito nel 2007 con lo scopo di premiare quanti si sono distinti per la promozione del Cioccolato di Modica e della città.

Tante iniziative culturali al ChocoModica

Il Cioccolato di Modica IGP è stato al centro di tanti momenti culturali come il ChocoMoBook in cui undici famosi personaggi hanno presentato i propri libri, tra cui Massimo De Giuseppe, Tommaso Foglia, Natasha
Korsakova e Luigi Troiani; ChocoComics che ha registrato la presenza di Giuseppe Sansone disegnatore della Disney; CineCiok, per gli amanti del cinema che ha segnato la presentazione del documentario “Ti vulissi
mangiari” del regista Giovanni Caccamo, nonché l’attribuzione del premio quale migliore cortometraggio a Zeitnot di Carlo Roberti; ChocoArt, in concorso le sculture di cioccolato realizzate in diretta da Elisa
Corallo, Salvatore Licitra e Santino Garofalo. Ha fatto esordio a ChocoModica 2023, ChocoInclusion, fortemente voluto dall’Assessore comunale ai Servizi Sociali Chiara Facello, che ha coinvolto tante associazioni anche di rilievo nazionale, fra cui Anfass, Rotary Shelter Box, Insuperabili.

Assaggi e concerti nel centro storico di Modica

Al ChocoModica è stato possibile gustare il Cioccolato di Modica IGP nelle sue tante espressioni ed anche in vesti insolite grazie alle creazioni culinarie degli chef dell’Associazione Provinciale Cuochi e
Pasticceri Iblei che, presso la sede della Fondazione Grimaldi, hanno sfornato diversi piatti salati. Rilevante interesse per la ricetta presentata dallo Chef Accursio Craparo, cui il Consorzio ha conferito,
alla presenza del sindaco di Modica, la Barretta d’Argento per l’impegno profuso nei suoi 20 anni di attività, per la promozione della città di Modica,Presa d’assalto l’area dedicata al dolce curata dal Pastry chef Concetto Cicero (a cui è andata la “Barretta d’Argento” per i dieci anni di direzione del ChocoLab) dove si sono susseguiti importanti nomi, come i pasticceri Tommaso Foglia, Davide Roccasalva, Andrea Giannone e Aldo Puglisi (Barretta d’Argento per le sculture di cioccolato realizzate ogni anno per ChocoModica). Accanto ai big, 250 giovani allievi dell’Istituto alberghiero Principi Grimaldi di Modica ai cui professori, Giovanni Roccasalva e Gianluca Sasso, Consorzio e Comune hanno conferito la Barretta d’Argento. Molto apprezzate le degustazioni organizzate dalla neo-delegazione ONAV di Modica, guidata da Giorgio Solarino, che ha visto tra gli ospiti il presidente dell’ONAV Vito Intini, il quale ha scelto proprio il ChocoModica per la consegna dei riconoscimenti TRE PROSIT a 21 cantine siciliane. Importante presenza per tutte e quattro le giornate, in
quattro convegni di altissimo profilo scientifico, è stata quella del prof. Giorgio Calabrese, uno dei maggiori esperti mondiali in materia nutrizione, che ha sottolineato la bontà del Cioccolato di Modica quale
alimento vero e proprio, per la ricchezza di molecole bioattive ed il moderato apporto di grassi. Le serate, inoltre, sono state animate dalla musica di grandi artisti come Eugenio Bennato & Taranta Power e dei
QBeta. Tanto divertimento, infine, con la comicità del famoso Sasà Salvaggio.

«Il Consorzio di Tutela – ha dichiarato il suo direttore, Nino Scivoletto – non poteva festeggiare meglio il quinto anniversario del riconoscimento della IGP». Il ChocoModica 2023 si è avvalso del contributo degli Assessorati Regionali al Turismo e all’Agricoltura, del sostegno dell’ARS, del Libero Consorzio di Ragusa, della Camera di commercio del Sud Est, nonché di privati. Di fondamentale importanza anche la collaborazione degli Istituti di Istruzione Superiori “Verga” con la sua Brass Ensemble, “Galilei/Campailla” per il progetto ChocoMoBook ed “Archimede” che ha coinvolto la sezione grafica e comunicazione in un concorso per la
realizzazione di un incarto speciale dedicato all’evento. «A Benedetta Magro, vincitrice del contest per la realizzazione dell’incarto speciale di questa edizione di ChocoModica, offriremo un tirocinio della durata di due mesi legato agli aspetti più tecnici del packaging design – ha sottolineato Daniele Scifo, direttore creativo dell’agenzia Zero Comunicazione Integrata, che ha curato con il gruppo di lavoro tutto il coordinamento e l’immagine del ChocoModica-. Infine, rivolgo un plauso anche a Daria Batolo, autrice della straordinaria illustrazione “La città di cioccolato” che ha caratterizzato l’appuntamento di quest’anno». È stata una bella edizione ed anche il tempo ha dato una mano – ha commentato soddisfatta il primo cittadino di Modica -. Sono particolarmente felice di questa esperienza vissuta tutta d’un fiato, macinando chilometri a piedi nel cuore di Modica con il piacere di avere visto il cioccolato confermarsi brand per la città. Le presenze registrate confermano il successo di questa edizione: tutte le strutture ricettive hanno registrato il sold out e per le diverse attività commerciali è stato un bilancio assolutamente positivo. Inoltre, non si sono registrati disagi né inconvenienti. Modica ora si guarda al domani con la consapevolezza di ciò che sa e può fare, forte di una sinergia con la Regione che si è concretizzata nel lavoro dell’onorevole Abbate e nella presenza dei rappresentanti del Governo a cominciare dal presidente Schifani».

524357
© Riproduzione riservata

4 commenti su “ChocoModica, anche questa volta..è stata magia”

  1. Questa é pura verità.

    Scrivo nella speranza che qualcuno dell’amministrazione comunale prenda in considerazione quel che riguarda la manifestazione del “CHOCOMODICA”. È sempre apparsa bella anche nel mese di Dicembre anticipando il Natale, io proporrei almeno una volta, poi chissà in avvenire, organizzarla dopo le feste Pasquali anche perché non c’è dubbio, il simbolo di Pasqua è il cioccolato. Ma oltretutto, si troveranno a visita i numerosi turisti per assistere alla famosa rappresentazione della Madonna Vasa Vasa e la vicinissima festa di San Giorgio e le temperature non sono ancora alte al contrario di quest’anno il meteo ci ha giocato con degli scherzetti specie il giorno dell’Immacolata. Sarebbe un trittico eccezionale, capisco che sulla carta è tutto facile, ma passare ai fatti richiede tempo e burocrazia. A mio avviso potrebbe funzionare lo stesso nella stagione primaverile pensando che esiste già il gelato con il cioccolato di Modica da gustare infine per tutta la calda estate.

  2. Clelia Beccaletto

    Le iniziative tutte interessanti e inerenti alla manifestazione, il periodo per lo svolgimento troppo avanti come mese,, per le bancarelle e il resto ( specialmente per i piccoli e navette a pagamento per i
    residenti) direi da pensare a qualche cosa di meglio

  3. Negli eventi importanti ci sono attori che rimangono nell’ombra, pur avendo avuto un ruolo primario ed importante nella realizzazione dell’Opera “Teatrale”..
    Spesso rimangono nell’ombra, perché “prime donne” accecano ed offuscano l’esibizione sul palco..

    Io che conosco l’evoluzione cronologica dei fatti in Verità, farò i nomi, riservandomi di pubblicare la cronistoria per intero con tutti i retroscena;;
    Il primo presidente del CTCM Tonino Spinello, il sindaco pro tempore PieroTorchi, Giorgio Cavallo assessore, Valerio Ragusa dirigente e G.Antoci fotoreporter…

    La prima edizione di Eurochocolate del 2005, con Eugenio Guarducci patron, lancio in orbita il Cioccolato di Modica ( con oltre 250.000 presenze )..
    Fu durante la pre-conferenza stampa della Manifestazione, presso il palazzo Grimaldi che tutto ebbe inizio ( nel Bene e nel Male )..

    In quell’anno inizio un percorso, con alti e bassi, e con sortite belligeranti ciniche e crudeli da parte degli esclusi e dei contrari..

    N.B. Chi ha redatto tale comunicato aveva il Dovere di: “dare a Cesare quel che è di Cesare, ed a … quel che è di …”..

  4. Bravi ,complimenti,
    Tanto impegno, tante iniziative,
    Credo che per Modica siano stati giorni importanti, si è fatto quello che deve fare una città ad alto profilo Turistico, un evento di grande attrazione intorno al suo prodotto più conosciuto, il cioccolato di Modica , Modica così comincia a distinguersi come una città moderna , che valorizza una sua importante peculiarità, lo sviluppo turistico, il turismo porta benessere, e una fonte rinnovabili di reddito, inquina poco , e mette sempre più in risalto la città.
    Grazie a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top