Cerca
Close this search box.

Martedì 20 giugno il convegno dello SPreSAL sulla sicurezza nell’attività di costruzione serre

Tempo di lettura: 2 minuti

Stabilire le misure da predisporre nelle serre al fine di consentire, nelle attività di costruzione e manutenzione, l’accesso, il transito e l’esecuzione dei lavori in quota in condizioni di sicurezza. Nasce con questo spirito il convegno “Serra Sicura – Responsabilità penale nei lavori di realizzazione e manutenzione delle serre”, che rientra nell’ambito dell’omonimo progetto e si terrà martedì 20 giugno, alle 9, presso l’hotel Poggio del Sole, sulla S.P. 25 Ragusa-Marina di Ragusa. L’organizzazione è a cura del Dipartimento di Prevenzione dell’ASP di Ragusa e dello S.Pre.S.A.L., il Servizio di prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro, in stretta collaborazione con Inail, Università di Catania, Camera Penale degli Iblei, Ordine degli Ingegneri e Ordine degli Agronomi e Forestali della provincia di Ragusa.
L’incontro, che vedrà la partecipazione di numerosi relatori qualificati, sarà introdotto, fra gli altri, dall’intervento dell’assessore regionale alla Salute, Giovanna Volo, in collegamento da remoto; del direttore generale del Dasoe, Salvatore Requirez; del commissario straordinario dell’ASP di Ragusa, Fabrizio Russo; e del direttore dello SPreSAL, Paolo Ravalli. Sono in programma, inoltre, le relazioni dei magistrati del Tribunale di Ragusa, Andrea Reale e Martina Dall’Amico, oltre che dell’avvocato Enrico Belgiorno, che si occuperanno degli aspetti penalistici derivanti dagli obblighi in capo al datore di lavoro ed ai suoi delegati, nonché in capo agli appaltanti e agli eventuali sub-appaltanti sulla base dei dati emergenti dalle dinamiche infortunistiche rilevate dallo SPreSAL.
Il convegno sarà anche un modo per presentare il progetto “Serra Sicura”, scaturente proprio dagli eventi infortunistici accaduti nelle fasi di manutenzione delle serre. Verranno, quindi, proposte misure di sicurezza realizzabili con poche modifiche sugli impianti già esistenti e che potranno diventare norma per la realizzazione di nuovi impianti. L’ASP, in considerazione dell’incidenza che le strutture serricole hanno sul territorio provinciale, si propone come ente capofila nella ricerca di soluzioni atte a ridurre i rischi di incidenti sul lavoro.
“Nell’ambito della realizzazione e della manutenzione delle serre – dice il commissario dell’ASP, Fabrizio Russo – siamo abituati da tempo, purtroppo, a registrare un andamento infortunistico di notevole gravità, spesso con infortuni mortali. Riteniamo opportuno affrontare il tema sia dal punto di vista della casistica infortunistica, oltre che dal punto di vista giuridico e della prevenzione”.

510730
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top