Cerca
Close this search box.

Brasile. Reiterati atti destabilizzanti dopo l’elezione di Lula

Tempo di lettura: 2 minuti

I bolsonaristi non mollano e continuano a protestare con i presunti brogli elettorali avvenuti nel corso delle elezioni presidenziali del 31 ottobre scorso. Atti destabilizzanti iniziati dopo la vittoria contestata di Luiz Inácio Lula da Silva. Per questo motivo il ministro brasiliano Alexandre de Moraes del Brasile, mercoledì ha ordinato alla Polizia Federale  di eseguire 81 mandati di perquisizione e arresto contro le persone coinvolte nei tentativi di golpe a favore del presidente uscente Jair Bolsonaro. . Dalla fine del secondo turno delle elezioni, infatti, i bolsonaristi hanno bloccato le strade in tutto il Paese contro il risultato, definito truccato, che ha sconfitto l’ex presidente. Inoltre, Il ministro Moraes, che è anche presidente del Tribunale elettorale superiore, ha dato istruzioni di avviare operazioni militari negli stati di Acre, Amazonas, Mato Grosso, Mato Grosso do Sul, Distretto federale, Paraná, Santa Catarina ed Espírito Santo. In quest’ultimo stato, infatti, per quattro imputati è già stata disposta la carcerazione preventiva. Altri raid della polizia sono stati effettuati nei comuni di Vitória, Vila Vilha, Serra, Guarapari e Cachoeiro de Itapemirim. Moraes ha anche disposto la chiusura dei social network e il blocco dei conti bancari di 43 persone e società private ritenute coinvolte in presunti atti di destabilizzazione in tutto il Paese. Una settimana fa, Moraes aveva già comminato una multa di 18.000 dollari ai proprietari dei camion circolanti nel Mato Grosso durante le manifestazioni di protesta, fatto sequestrare veicoli e patenti dei conducenti. Lunedì scorso,  Geraldo Alckmin, Moraes aveva promesso che avrebbe agito duramente contro quei gruppi responsabili di attentare alla democrazia del Brasile.

497966
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top