Modica. La Banda Musicale “Belluardo-Risadelli” presenta il nuovo anno accademico

Tempo di lettura: 2 minuti

Sarà inaugurato il prossimo 9 ottobre, alle 19:15, presso Palazzo San Domenico a Modica, il nuovo anno accademico della Scuola Musicale gratuita “Peppino Galfo” che, come sempre, accoglierà chiunque voglia imparare uno strumento musicale, per poi far parte della Banda Cittadina. Durante la serata, presentata da Caterina Gurrieri, interverranno alcuni ospiti d’eccezione, tra cui il Maestro Fulvio Creux, direttore e compositore della banda dell’Esercito Italiano, e il Maestro Diego Cannizzaro, membro del consiglio accademico dell’istituto superiore di studi musicali “Vincenzo Bellini” di Caltanissetta.
La scuola “Peppino Galfo” a partire da quest’anno sarà convenzionata con il Conservatorio di Caltanissetta. Gli allievi potranno seguire i corsi di sassofono, flauto, tromba e ottoni, clarinetto, percussioni e teoria musicale.

I valori morali ed etici, come l’inclusione sociale e la solidarietà, hanno da sempre distinto la direzione della banda musicale “Belluardo-Risadelli” affidata al Maestro Corrado Civello, a Gianluca Cataldi, e a tutto il direttivo, che dall’idea di avvicinare chiunque dimostri volontà e talento al mondo della musica, sono riusciti a realizzare una realtà rivoluzionaria consolidata, istituendo una scuola musicale gratuita dedicata al famoso amico e collega musicista scomparso qualche anno fa.

L’evento sarà totalmente gratuito e per l’occasione gli allievi si esibiranno insieme alla Banda Cittadina.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI