Modica. Si è insediato nella parrocchia di S. Giorgio Don Michele Fidone

Tempo di lettura: 2 minuti

Si è insediato ieri sera a Modica il nuovo parroco della Chiesa di San Giorgio, Don Michele Fidone. Questi avrà anche la cura pastorale della Parrocchia di S. Teodoro di Modica alta.
La celebrazione d’insediamento è stata presieduta da Mons. Antonio Staglianò, amministratore apostolico della Diocesi di Noto, alla presenza di autorità civili e militari, e vi hanno partecipato i parrocchiani della comunità di San Giorgio, un nutrito gruppo di portatori di San Giorgio e parecchi fedeli della Madonnina delle lacrime; fra questi anche Giuseppe Fiore,(nella foto) ammalato da anni di Sla, che ieri grazie a coloro che lo assistono ha potuto prendere parte alla S. Messa e mostrare il suo affetto a don Fidone.
Nella sua omelia Mons. Stagliano ha ringraziato sia Padre Giovani Stracaquadanio che per circa quaranta anni ha servito la parrocchia di San Giorgio, sia l’entrante Padre Fidone per aver accettato, in uno spirito di servizio, il trasferimento, motivato dal “bisogno – ha dichiarato Staglianò – di creare le condizioni perché i sacerdoti lavorino insieme, in sinergia pastorale, sviluppando processi di maggiore comunione e integrazione tra le parrocchie e le istituzioni della città”.
Don Michele Fidone ha avuto parole d’affetto per i partecipanti all’eucaristia, sottolineando ciò che caratterizzerà il suo nuovo incarico: l’ascolto dei fedeli, l’accoglienza, la visita agli ammalati, il coordinamento della pastorale per una efficace azione di evangelizzazione nell’unità pastorale di Modica alta.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI