Cerca
Close this search box.

Cgil Ragusa: “Rideterminare semestralità Consorzi di bonifica”

Tempo di lettura: 2 minuti
A seguito della assestamento di bilancio  effettuato dall’Ars nei giorni scorsi, sono state integrate le poste finanziere previste per i consorzi di bonifica, che avranno in tal modo  gli appostamenti necessarie per l’intero anno 2022. Poiché la prima semestralità relativa ai contributi erogati ai consorzi, sia per dipendenti di ruolo, ex legge n. 49, che per dipendenti delle garanzie occupazionali, è stata precedentemente determinata sulla base di un appostamento inferiore a quello oggi realmente  in dotazione nel bilancio regionale, ci sembra opportuno che gli Uffici regionali competenti rideterminino l’entità della prima semestralità e quella della seconda nel più breve tempo possibile, così da far pervenire ai consorzi le risorse aggiuntive, utili per pagare gli stipendi.
“Ci sembra una necessità impellente, considerato che i consorzi, quasi tutti, e in particolare quello di Ragusa, scontano ritardi, spesso inammissibili, nel pagamento delle retribuzioni a tutti i lavoratori – spiega Salvatore Terranova, Segretario generale Flai Cgil Ragusa -. Pertanto, sarebbe auspicabile che sia il Direttore generale del Consorzio di Ragusa che il Commissario straordinario e i Parlamentari regionali di questo territorio  facessero da tramite per sollecitare gli Uffici dell’Assessorato regionale competente  ad iniziare da subito a ricalcolare le nuove semestralità alla luce del nuovo stanziamento di bilancio, emettere i relativi decreti e far si di far giungere al consorzio il supplemento di contributo di cui potranno beneficiare.
Poiché i tempi degli Uffici regionali spesso sono molto articolati e in molti casi i tempi impiegati sono lunghi, occorre un ruolo di pungolo da parte  delle Istituzioni del territorio per chiudere queste operazioni contabili in tempi strettissimi e dare ristoro ai lavoratori.
Almeno speriamo di poter avere in questo obiettivo  dalla parte dei lavoratori chi ha compiti di rappresentanza del territorio alla Regione siciliana”.
490588
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top