Ciclismo, in evidenza il Gsd Almo Nial Nizzoli a Comiso

Tempo di lettura: 2 minuti

Ancora una volta in evidenza il Gsd Almo Nial Nizzoli che, al trofeo Città di Comiso, ha visto brillare le proprie stelle nelle varie categorie. In particolare, per quanto riguarda i Giovanissimi, la società si è classificata al secondo posto, dando prova, ancora una volta, delle proprie peculiarità e, soprattutto, del fatto di essere impegnata in maniera efficace a valorizzare i talenti in erba. Per quanto riguarda la categoria Esordienti, da segnalare il secondo posto di Andrea Tirendi e il quinto di Simone La Rocca. Tra gli Allievi, secondo posto per Luca Brancato e sesto per Giacomo Marchione. Poi, in campo femminile, da registrare il trionfo di Margherita Putelli tra gli Esordienti e di Clelia Centamore tra gli Allievi. Infine, la squadra è stata impegnata, sempre nello scorso fine settimana, in Emilia Romagna, a Castel Bolognese, con il gruppo juniores. E, in questo contesto, è arrivato un altro secondo posto per la società che ha dimostrato di possedere un parco atleti di tutto rispetto. “Veramente soddisfatti per come si è sviluppato il weekend scorso – sottolinea Giuseppe D’Aquila del Gsd Almo – anche se avremmo preferito qualche secondo posto in meno e qualche vittoria in più. Comunque, va bene così e guardiamo avanti con la consapevolezza di dovere sviluppare una crescita dei nostri ragazzi sostenibile con i nostri programmi sapendo che soltanto così potremo tagliare i traguardi che ci siamo prefissati”.

 

 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI