Il “Grimaldi” di Modica in Turchia per progetto sull’ambiente

Tempo di lettura: 2 minuti

Esperienza conclusiva del progetto Erasmus + al Principi Grimaldi di Modica. Cinque studenti dell’Istituto, accompagnati dagli insegnanti Francesco Milceri Bausoto e Rosanna Desiderio, sono da poco ritornati dalla Turchia, per l’ultima mobilità in uscita del Progetto “Greener Together, Greener For Our Planet”.

Il team italiano, dall’ 8 al 14 maggio, si è recato a Samsun, una ridente metropoli, situata sulle sponde del Mar Nero. Qui ha trascorso momenti  intensi di scambio culturale ed arricchimento interpersonale con  gli  studenti e docenti del paese ospitante,  e dei paesi partner del progetto, provenienti da Spagna, Bulgaria e Romania.
Durante la prima giornata tutti i gruppi sono stati accolti presso la scuola turca “Istikal Vocational and Technical Anatolian High School”  dagli studenti del posto, dal Dirigente Scolastico e dal coordinatore turco Abdullah  Seckin  che, assieme al docente Hakan Atilla Gokbilgin,  si è messo a disposizione di tutti i partner, facendoli sentire a proprio agio, assistendoli con grande affetto in ogni loro necessità o richiesta.
I workshop hanno interessato  il tema dell’inquinamento e il rispetto dell’ambiente. Gli studenti italiani hanno esposto brillantemente in lingua inglese un lavoro riguardante la produzione e l’uso di Energie Rinnovabili nel territorio ibleo e la Raccolta differenziata nel Comune di Modica.

Numerosi sono stati i momenti di svago e le visite guidate nella città di Samsun, il più importante porto situato sul Mar Nero. Oggi questa metropoli, capoluogo di provincia, ha un’economia che si basa sulla produzione di tabacco e su un turismo crescente. Interessanti la visita al parco che ospita la Nave usata da Ataturc, fondatore della repubblica Turca, e dal suo equipaggio; il giro in centro per la visita ad una moschea locale e al monumento a cavallo di Ataturk; la gita sul battello presso l’incantevole lago di Borabay; la visita alla città di Amasya, interessante per la moschea, il paesaggio lungo il fiume e le antiche tombe dei regnanti scavate nelle pareti rocciose. Intenso il momento dedicato alla piantumazione di alberi, uno per nazione, sulla collina antistante la città, a voler indicare rinascita e valorizzazione del nostro ambiente per le future generazioni. Coinvolgente e rilassante il giro in bici sul lungomare per raggiungere il parco a tema Amazon, sulle Amazzoni e la preistoria di Samsun.

I ragazzi hanno partecipato con grande entusiasmo a tutte le attività proposte. Hanno vissuto momenti di grande integrazione e socializzazione con gli studenti delle altre nazioni incontrate nelle precedenti mobilità, hanno avuto l’opportunità di migliorare il proprio inglese, lingua ufficiale dei progetti Erasmus, e di stringere nuove amicizie.
Anche per gli insegnanti l’esperienza è stata occasione di crescita professionale e culturale: portano a casa un piacevole ricordo ed una nuova motivazione per attivarsi ad organizzare nuovi progetti che possano favorire sempre più l’integrazione e lo scambio culturale tra i popoli.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI